[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Terremoto Marche: Panontin, aperto cantiere per scuola Sarnano

da
Advertising


Marcia solidale a Pn il 20/4 per raccolta fondi ricostruzione



Pordenone, 11 aprile – “Grazie ad un accordo stipulato con la Protezione civile nazionale, hanno preso il via i lavori per la demolizione di ciò che resta della vecchia scuola di Sarnano. Il fabbricato verrà smantellato entro la fine del mese di aprile, periodo nel quale inizieranno le opere che permetteranno di ricostruire un nuovo edificio entro l’inizio del nuovo anno scolastico”.

Lo ha annunciato oggi a Pordenone l’assessore regionale alla Protezione civile, Paolo Panontin, partecipando alla presentazione della marcia solidale in programma il 20 aprile nel capoluogo del Friuli Occidentale. La manifestazione sarà propedeutica alla raccolta fondi da destinare alla costruzione della scuola elementare di Sarnano (Mc). L’iniziativa, intitolata “Un aiuto in pochi passi” è stata organizzata dalla Consulta degli studenti della provincia di Pordenone in collaborazione con l’Area giovani del Cro di Aviano. La marcia prenderà il via alle 9 dall’auditorium Concordia per concludersi intorno alle 11 in piazza Risorgimento.

L’evento, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, vedrà partecipare gli studenti delle scuole della Destra Tagliamento per dare corpo ad una iniziativa il cui scopo è sempre stato di tipo benefico. In passato con la marcia sono stati raccolti i fondi destinati all’acquisto di attrezzature a favore dell’area Giovani del Cro. Quest’anno, grazie anche alla disponibilità di Maurizio Mascarin, direttore del reparto dedicato ai ragazzi presente al centro oncologico di Aviano, beneficiario delle offerte sarà la Protezione civile regionale impegnata nell’opera di ricostruzione dell’edificio gravemente danneggiato dal sisma registratosi ad agosto del 2016 in centro Italia.

Dopo aver ringraziato la consulta degli studenti e il Cro per il gesto di solidarietà, Panontin ha illustrato il cronoprogramma dell’intervento previsto a Sarnano. “Ad inizio settimana – ha detto l’assessore – sono entrate in azione le ruspe per la demolizione dello stabile ed ha preso il via anche la prima fase del cantiere. Il 18 aprile verranno aperte le buste per assegnare l’appalto riguardante la ricostruzione della scuola, opere queste che dovranno iniziare entro la prima settimana di maggio. Il tutto si dovrà necessariamente completare prima dell’avvio del nuovo anno scolastico. Sarà una sfida contro il tempo ma contiamo di mantenere l’impegno che ci siamo presi con la popolazione locale”.

Quindi Panontin ha voluto ricordare anche come “la nostra è una regione che 41 anni fa subì le conseguenze dello stesso dramma; in quell’occasione ricevemmo tantissima solidarietà, la stessa che ora vogliamo contraccambiare con questa nostra iniziativa. Ciò sarà quindi reso possibile grazie al contributo degli studenti pordenonesi, che andrà a sommarsi a quanto è stato raccolto attraverso la gara di solidarietà della quale si sono rese protagoniste associazioni culturali, sportive, ricreative, privati e aziende. Tutto ciò ha consentito di raccogliere fino ad ora quasi 300 mila euro”. ARC/AL/fc

 

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising