[ REGIONE TOSCANA ] Cave, approvate dalla giunta le modifiche alla legge dopo la sentenza della Consulta

da
Advertising

FIRENZE – Via libera della giunta, nel corso della sua ultima seduta, alla proposta di legge di modifica della legge sulle cave, la n.35 del 2015. Il provvedimento, che ora dovrà passare al vaglio del Consiglio, è stato approvato per adeguare la normativa regionale alla sentenza della Corte Costituzionale n. 228 del 20 settembre 2016, che aveva dichiarato l’illegittimità costituzionale del comma 2 dell’articolo 32 della legge toscana per la parte in cui qualifica la natura giuridica dei beni estimati, poiché l’individuazione della natura pubblica o privata dei beni appartiene all'”ordinamento civile” e quindi è riservata allo Stato.

L’adeguamento della legge 35 alla sentenza della Consulta comporta anche una serie di modifiche di altre disposizioni che fanno riferimento alla norma dichiarata illegittima. Vengono in particolare rivisti i termini per alcuni adempimenti e vengono inoltre inserite alcune modifiche di tipo manutentivo. Sono quindi modificate e integrate alcune disposizioni relative al distretto apuo-versiliese nonché alle autorizzazioni e alle verifiche relative alle lavorazioni.

Fonte: Regione Toscana

Advertising