[Lucca] Aperto il cantiere per l’estensione delle fognature a Sant’Alessio

da
Advertising

Lucca –

Il sindaco Tambellini: “In cinque anni coperti a Lucca 14 chilometri con la rete fognaria”.

E’ aperto da questa settimana il cantiere Geal per l’estensione della fognatura a Sant’Alessio: nei primi due mesi i lavori non interesseranno la via provinciale, ma solo aree a bordo strada per opere accessorie. Nessun problema quindi per la viabilità fino alla chiusura delle scuole, quando scatterà la fase due dei lavori con la posa delle tubazioni e la chiusura parziale della strada. Un intervento importante e atteso dal territorio, che permetterà l’estensione di 1,9 chilometri di rete e il ripristino del manto stradale alla fine dell’intervento. 

unnamed (2)

“Con questa opera – dichiara il sindaco Alessandro Tambellini – si pone un altro importante tassello per la progressiva estensione delle fognature al territorio fino ad oggi sprovvisto. E’ stata una delle priorità della mia amministrazione che ha agito per accelerare gli investimenti di Geal sulla rete fognaria, con risultati importantissimi. In questi cinque anni la città ha avuto 14 chilometri di nuove fognature”. 

 

Dal 2012 al 2016, Geal è riuscita a mettere in esercizio una mole di investimenti mai realizzata, con la maggioranza degli sforzi orientati a rispondere all’antico e irrisolto problema della copertura fognaria dell’Oltreserchio, ma anche di tante zone della città ancora non coperte, partendo da quelle più popolose: Antraccoli, San Lorenzo a Vaccoli, Vicopelago, Saltocchio, Monte San Quirico, Nave, Santa Maria del Giudice.

 

“In cinque anni – spiega il presidente di Geal Giulio Sensi – Geal ha investito in fognature e depurazione 12 milioni di euro: un grande risultato. E’ stato fondamentale trovare una soluzione progettuale alla mancanza di recapito delle fognature e delle successive estensioni a partire da Nozzano, con la progettazione definitiva del collegamento Nozzano-Pontetetto e i lavori che inizieranno nel 2018, l’opera più importante di un Piano degli Investimenti da 52 milioni di euro approvato dagli enti competenti e operativo dall’anno scorso. Ringrazio il sindaco Tambellini, l’assessore Raspini e tutta la giunta comunale per la collaborazione data; l’amministratore delegato Andrea De Caterini e tutta la squadra Geal per la professionalità e l’efficienza messa in campo in questi anni. I risultati che stiamo raggiungendo sono il frutto di un lavoro di squadra che intensificheremo per procedere velocemente alla realizzazione del collegamento da Nozzano a Pontetetto, una delle opere più strategiche per il nostro territorio”. 

 

I lavori a Sant’Alessio iniziano con la realizzazione di una stazione di sollevamento in un’area nei pressi dell’incrocio con Via dei Dorini. Le attività di scavo e posa tubazioni nella strada provinciale, dopo il nulla osta degli enti preposti, saranno eseguite nel periodo tra il 15 giugno e il 10 settembre con triplo turno sulle 24 ore, dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 6 alle 14 con esclusione delle domeniche e giorni festivi. La viabilità sarà garantita con senso unico alternato durante le ore diurne e possibilità di chiusura della strada nelle ore notturne con viabilità alternativa. Nel tratto compreso tra l’incrocio Via dei Dorini e l’incrocio Via Pieve Santo Stefano, le lavorazioni comprenderanno anche la sostituzione di un tratto di tubazione dell’acquedotto e avverranno con la chiusura della viabilità, in orario notturno da lunedì a venerdì con esclusione del sabato e della domenica.

Fonte Verde Azzurro

Advertising