[LUCCA E PROVINCIA] Mobilitazione per Del Grande: oggi alle 18.15 al loggiato di palazzo Pretorio

da
Advertising

Mobilitazione per Del Grande: oggi alle 18.15 al loggiato di palazzo Pretorio

LUCCA – Anche la nostra città si mobilita per la liberazione di Gabriele Del Grande, il documentarista di origine lucchese attualmente in stato di fermo in Turchia. Il primo appuntamento è per oggi pomeriggio (19 aprile) alle 18.15 sotto il loggiato di palazzo Pretorio in piazza San Michele.

Si tratta di una prima mobilitazione e di un’occasione per decidere eventuali iniziative. L’appuntamento sta circolando in rete sotto l’hashtag #iostocongabriele.

Del Grande è in stato di fermo da 10 giorni. Quando è stato arrestato si trovava in una zona di confine con la Siria e stava raccogliendo informazioni per un libro dedicato alla nascita dell’Isis. Secondo le autorità turche non aveva i permessi per svolgere il suo lavoro ma nei suoi confronti non sarebbe stata formalizzata nessuna accusa.

Anche il sindaco Alessandro Tambellini, che nei giorni scorsi si è tenuto in contatto con la Farnesina e che ha chiamato la famiglia di Gabriele, dà appuntamento questo pomeriggio alle 18.15 sotto il loggiato di palazzo Pretorio.

“Invito tutte le associazioni del territorio – dice il sindaco Tambellini – e i cittadini a essere presenti questo pomeriggio per una prima espressione corale della vicinanza di Lucca al nostro concittadino, che da anni è impegnato a raccontare storie difficili di integrazione. Il nostro pensiero va alla famiglia di Gabriele, che sta vivendo momenti di grande preoccupazione. Oggi vorrei che fossimo in tanti”.

Del Grande è nato a Lucca ed ha trascorso l’infanzia a Capannori. Attualmente abita in Grecia. I suoi genitori vivonono e lavorano a Pescia, dove gestiscono un ristorante nella frazione di Panicagliora.

Fonte: NoiTv

Advertising