[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Coop: Bolzonello, semplificazione e efficienza con assessorato unico

da
Advertising


Udine, 18 aprile – La capacità e il merito di questa Amministrazione regionale è di aver ricondotto ad un’unica direzione, quella alle Attività produttive, il rapporto e l’interlocuzione con le cooperative sociali, introducendo il principio della semplificazione e di una maggiore efficienza nella relazione con questo tipo di realtà, la cui importanza per la collettività va oltre al singolo fattore economico.

Questo il concetto espresso oggi a Udine dal vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive e cooperazione del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, in occasione dell’Assemblea annuale delle cooperative aderenti a Legacoop Fvg.

Il vicepresidente ha messo in luce anche quello che lui stesso ha definito “un problema che penalizza la cooperazione di qualità”, ovvero l’applicazione del massimo ribasso negli appalti pubblici. “Si tratta di una prassi che spesso comporta un abbassamento del livello dei servizi erogati ai cittadini – ha spiegato Bolzonello – ed è per questo che è necessario intervenire, cercando di trovare una sintesi fra due esigenze: quella dell’ottimizzazione della spesa pubblica e quella di garantire una buona qualità della vita alle persone. Qualità che non può essere svenduta per alcun motivo”.

Il vicepresidente ha poi sottolineato come l’obiettivo della Regione sia quello di accompagnare il mondo della cooperazione sociale verso la ricerca di nuovi spazi, nell’ottica di una realtà contemporanea in continua trasformazione. “In questa prospettiva – ha aggiunto Bolzonello – la soluzione non sta nel singolo intervento legislativo, ma in un disegno più generale e condiviso di società, nel quale l’individuo deve essere posto al centro del progetto.

E ancora sul significato di condivisione si è soffermato il vicepresidente, in considerazione del fatto che proprio nelle cooperative questo principio viene esaltato: “non a caso nel mondo della cooperazione – ha detto Bolzonello – si possono trovare risposte alle contraddizioni sociali del nostro tempo. Infatti, la sola iniziativa di mettersi insieme per lavorare, dà l’idea della forza di un sistema nel quale la condivisione è un elemento fondante”.

Da parte sua l’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, intervenuto anch’egli nel corso dell’Assemblea, ha ricordato l’impegno del mondo cooperativo in termini di solidarietà, riferendosi in particolare all’intervento di Coop Alleanza 3.0 a sostegno dei risparmiatori nella crisi che ha coinvolto le Cooperative carniche, rimarcando una differenza con quanto accaduto in analoghi casi che hanno visto protagonista il sistema bancario.

Al termine dell’assemblea è seguito un incontro moderato dal direttore del Messaggero Veneto, Omar Monastier, intitolato “Legalità è responsabilità” e che ha avuto come protagonista don Luigi Ciotti, fondatore e presidente dell’Associazione Libera, il quale da molti anni è impegnato nella lotta contro le mafie.

Oltre al vicepresidente Bolzonello e all’assessore Torrenti, erano presenti all’Assemblea anche il sindaco di Udine Furio Honsell e i consiglieri regionali Vincenzo Martines e Alessandro Colautti. ARC/GG/ppd

 

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising