[REGIONE UMBRIA] FERROVIE: “UNA STAZIONE PER L'ALTA VELOCITÀ PRESSO L'AEROPORTO DI PERUGIA E NON IN TOSCANA” – PER RI…

da
Advertising

Il consigliere regionale Claudio Ricci (Ricci presidente) ritiene che solo nella prossima legislatura, dopo il 2020, con un cambiamento di strategia politico-economica l’Umbria potrà avere una stazione ferroviaria per l’alta velocità, collocata nei pressi dello scalo aeroportuale di Perugia.

(Acs) Perugia, 19 aprile 2017 – “Solo nella prossima legislatura, dal 2020, con un cambiamento di strategia politico-economica, si potrà realizzare la stazione ferroviaria all’aeroporto dell’Umbria con il Freccia Rossa Terni, Perugia, Roma e Milano”. Lo dichiara il consigliere regionale Claudio Ricci (Rp), rilevando che “per l’alta velocità ferroviaria in Umbria ci sono poche speranze in questa legislatura. Sono già trascorsi due anni e le idee, come le prospettive, sono incerte”.

Per Ricci “nella prossima legislatura regionale ci sarà il reale cambiamento e la realizzazione della stazione ferroviaria ad alta velocità sarà la priorità: ma all’aeroporto di Perugia e non in Toscana nella Media Etruria. Altrettanto essenziali sono i collegamenti, con i treni Freccia Rossa 1000 (a “rango” velocità ridotta, sino al miglioramento delle linee) nelle tratte Roma, Terni, Perugia, Firenze e Milano. Occorre saper chiedere, soprattutto in questo momento post sisma, risorse aggiuntive e servizi al Governo come misure compensative dei danni all’immagine provocati, anche al comparto turistico, dal terremoto 2016/17. Ormai – conclude – l’unico modo per dare alla Regione Umbria una concreta prospettiva è il cambiamento di strategia politico-economica a partire da una azione incisiva nel settore dei trasporti”. RED/mp

Fonte: Regione Umbria

Advertising