[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Ciclovie: Santoro, Adriatica merita riconoscimento in Eurovelo

da
Advertising

Trieste, 21 apr – “La ciclovia Adriatica, già inserita nella
rete delle ciclovie di interesse regionale, merita di avere un
posto nel progetto EuroVelo che collega le principali direttrici
europee per gli itinerari a due ruote”.

Lo ha affermato l’assessore regionale al Territorio, Mariagrazia
Santoro, in relazione alla delibera con cui la Giunta regionale
ha approvato un protocollo d’intesa con la Federazione italiana
Amici della Bicicletta (Fiab) per la promozione della ciclovia
Adriatica.

Recentemente il Governo, con il documento di Economia e Finanza,
ha riconosciuto la Trieste-Lignano come ciclovia di interesse
nazionale, inserendola nelle opere strategiche che verranno
finanziate assieme alla terza corsia, al porto di Trieste e alla
velocizzazione della tratta ferroviaria fino a Venezia.

Oltre a ciò, la Regione è impegnata nell’elaborazione della rete
della mobilità dolce all’interno del piano Paesaggistico
Regionale e sta investendo nel prolungamento del servizio
ferroviario Micotra verso Trieste, nel finanziamento delle tratte
incompiute della Ciclovia Alpe Adria e nella riattivazione della
linea Sacile-Gemona.

“La collaborazione con Fiab è funzionale a dare a questo
itinerario ciclabile, che congiunge Trieste a Grado e Lignano, il
giusto riconoscimento nel sistema della mobilità lenta regionale,
nazionale ed europeo”, ha evidenziato Santoro, sottolineando “il
valore strategico dell’inserimento della Ciclovia Adriatica
all’interno del sistema nazionale delle ciclovie turistiche che
permette di collegare l’Italia dal nordest al sud”.

La direttrice della rete ciclabile nazionale (denominata
Bicitalia) è stata individuata dalla FIAB ed è costituita da 18
ciclovie nazionali, per una lunghezza complessiva prevista di
18.000 chilometri, mentre su scala europea l’ECF-European
Cyclists Federation ha individuato le direttrici della rete
ciclabile europea denominata EuroVelo, costituita da 15 ciclovie
transeuropee con una lunghezza complessiva prevista di 70.000
chilometri.

“In questo modo – ha concluso Santoro – riconosciamo
ufficialmente anche il grande ruolo svolto da Fiab nella
promozione della Ciclovia Adriatica sia a livello nazionale, fino
alla recente Bicistaffetta nazionale 2016, sia a livello locale
attraverso le sue associazioni presenti in tutto il territorio
italiano. Dal 15 novembre 2011 – ha concluso l’assessore – è
ufficialmente Centro nazionale di coordinamento per lo sviluppo
della rete ciclabile europea EuroVelo in Italia”.

ARC/COM/fc

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising