[Lucca] lucca – Bilancio di fine mandato dell’assessore Lemucchi: “Risparmiati 3,5 milioni di euro di costi della politica”

da
Advertising

Lucca –

lucca_municipio

 

L’assessore Giovanni Lemucchi traccia il bilancio dell’amministrazione sul fronte delle società partecipate, dello sviluppo economico, delle attività produttive e del turismo. Un bilancio che giunge a seguito di attività che hanno portato al riordino delle società partecipate generando così un notevole risparmio di soldi pubblici e da operazioni tese a dare rinnovato impulso alle attività economiche, creando infrastrutture, semplificando la burocrazia comunale e rilanciando il turismo.

 

“Quando si è insediata, la giunta Tambellini ha trovato una situazione di disordine e spreco nella galassia delle partecipate. La razionalizzazione è partita subito con la messa in liquidazione della partecipazione in società non strategiche come Valfreddana recuperi, La Misericordia, Polo Fiere, Polo Energy, Polis – spiega l’assessore Lemucchi – Contemporaneamente abbiamo attivato la riduzione dei compensi dei nominati nelle società, riduzione che ha riguardato anche gli stipendi del sindaco, degli assessori e i costi del consiglio comunale. Grazie alla riduzione delle società, del numero dei componenti dei consigli di amministrazione, dei loro compensi e dei compensi dei collegi sindacali, abbiamo generato un risparmio di fondi pubblici di circa 3,5 milioni in 5 anni: 1,7 di compensi ridotti e 1,8 di compensi non corrisposti rispetto al passato”.

 

“Uno dei problemi più rilevanti registrati al momento dell’insediamento è stato il funzionamento del Polo Fiere di Sorbano – aggiunge l’assessore – Lo abbiamo affrontato e risolto: dopo oltre 10 anni di perdite la società nel 2013 ha chiuso per la prima volta in utile. Nel 2015 il Comune ha affidato a “Lucca Holding Servizi”, società interamente posseduta dal Comune, il servizio coattivo dei tributi, superando quindi Equitalia, questo per avere un rapporto più diretto ed essere più vicini ai cittadini”.

 

“Sul fronte delle attività economiche  – prosegue – l’amministrazione Tambellini ha messo ordine su questioni rimaste eluse per molto tempo: il nuovo regolamento per gli esercizi di somministrazione (bar, ristoranti), che ha recepito le direttive nazionali e comunitarie; la moratoria per gli esercizi di somministrazione (bar, paninoteche, ecc) a tutela del centro storico; la sistemazione dell’area del piazzale Don Baroni (con un investimento di 800.000 euro) a servizio del Luna Park e del mercato bisettimanale, trasferito da marzo alle Tagliate dai Bacchettoni”.

“Abbiamo semplificato le procedure per le imprese, eliminando il cartaceo e introducendo l’invio telematico di tutte le pratiche che riguardano le attività economiche – conclude Lemucchi – La città ha visto crescere in questi anni la sua attrazione grazie anche alla promozione di eventi che il Comune di Lucca ha voluto promuovere in maniera coordinata con il Calendario unico, un nuovo sito e una newsletter per la diffusione dell’offerta turistica. Tutti i grandi eventi si sono consolidati e sono cresciuti -pensiamo al Summer Festival, a Lucca Comics & Games, a Murabilia e Verdemura per citarne solo alcuni – e abbiamo introdotto per la prima volta la Notte Bianca. Continueremo a lavorare insieme alle categorie economiche e alla società civile per far crescere ancora la città”.

Fonte Verde Azzurro

Advertising