[LUCCA E PROVINCIA] Lucchese sconfitta (0-1) a Cremona; ma i rossoneri escono a testa alta

da
Advertising

Lucchese sconfitta (0-1) a Cremona; ma i rossoneri escono a testa alta

CALCIO LEGA PRO – Rossoneri battuti di misura sul campo della capolista Cremonese. Una sfida difficilissima contro i grigiorossi di Tesser che difendevano il fresco primato in classifica. Lopez aveva gli uomini contati. Partita decisa da una rete di Maiorino nel primo tempo. Generoso ma sterile finale dei rossoneri.

Allo Zini di Cremona per dare un ultimo impulso alla classifica e ai playoff. Cremonese-Lucchese è il bigmatch della 36esima giornata dato che i padroni di casa hanno dalla loro il compito di difendere il fresco primato in classifica con vista sulla serie B. Nessuna sorpresa nello schieramento dei rossoneri che è quello annunciato. Merlonghi c’è, ma va in panchina. Veemente avvio dei grigiorossi di Tesser subito minacciosi con Brighenti. Lucchese, in completa tenuta nera, costretta sulla difensiva. Sono i padroni di casa a dettare il ritmo. Ci prova anche Maiorino ma la Pantera regge, almeno per ora. Il gol però è nell’aria e arriva al 27° grazie allo scatenato Maiorino che stavolta non sbaglia e non lascia scampo al pur bravo Nobile. 1 a 0 e lo Zini esplode inebriato dall’odore di serie B. Sotto nel punteggio ora la Lucchese dovrebbe reagire ma a dire il vero la squadra di Lopez fa molta fatica a portarsi dalle parti di Ravaglia il cui sabato pomeriggio è di normale amministrazione. Solo nel finale del tempo la squadra di Lopez prova finalmente a spingere sull’acceleratore. Si va al riposo coi padroni di casa meritatamente in vantaggio. Al 5° della ripresa Lopez gioca la carta-Raffini col giovane centravanti che prende il posto dell’evanescente Gargiulo. Lucchese disposta con 3-4-1-2. E capita subito proprio a Raffini l’occasione giusta per rimettere la gara in parità. Nisba. Ora la partita è apertissima e a tratti spettacolare. Al 25° grigiorossi vicini al raddoppio con Stanco entrato in campo da pochi minuti al posto di Scappini. Mossa della disperazione: D’Auria al posto di Mingazzini. Rossoneri sbilanciatissimi e poco dopo la mezz’ora Perrulli si divora il punto del 2 a 0. Arrembaggio finale della Lucchese con Bragadin al posto di Tavanti. Generoso forcing finale ma dopo 4′ di recupero il risultato non cambia. Finisce 1 a 0 e con merito per la Cremonese che si avvicina alla serie B mentre la Lucchese esce a testa alta e si giocherà i playoff sabato sera nell’acceso ed ostico derby del Porta Elisa con la Carrarese.

Fonte: NoiTv

Advertising