[Provincia di Lucca] PALAZZO DUCALE: un successo enorme le visite guidate gratuite in occasione del 25 aprile. Oltre 400 i visitatori.

da
Advertising

Nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile, iniziate con la Messa nella chiesa di San Michele, officiata dall’Arcivescovo di Lucca , proseguite alle 10,30 con la cerimonia ufficiale nel rinnovato Cortile degli Svizzeri di Palazzo Ducale e culminate con la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti in piazza XX Settembre, la cittadinanza ha potuto riscoprire gli splendori del piano nobile del centralissimo Palazzo del Governo, dal Quartiere di Parata – restaurato e tirato a lucido per la Ministeriale Esteri G7, che ha riportato Lucca alla ribalta mediatica italiana e straniera – all’ala, meno conosciuta dal pubblico, sede della Prefettura di Lucca. Alle prime visite guidate della mattinata – presenti, assieme al Presidente della Provincia ed al Prefetto di Lucca , tutte le Autorità convenute ed aperte agli intervenuti alle celebrazioni –, si sono succedute, a ritmo serrato, quelle pomeridiane, a cura delle studentesse e degli studenti dell’Istituto professionale Isi “Pertini” di Lucca, indirizzo tecnico per il turismo, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. Gli oltre 300 cittadini intervenuti, che si aggiungono al centinaio di visitatori della mattina, hanno potuto ammirare l’imponente sala Ademollo, le sale Staffieri, Maria Luisa (sede dei lavori del G7), Accademia I e II, la sala del Trono, la splendida galleria dell’Ammannati, l’elegante loggiato cinquecentesco progettato dallo stesso Ammannati, le nobili facciate del ‘Palazzo principale della Serenissima Repubblica di Lucca’ ridisegnate da Filippo Juvarra, l’apparato neoclassico progettato dall’architetto regio Lorenzo Nottolini. A seguire, ambienti del Palazzo meno noti al pubblico, quali la Galleria delle Statue, la Sala del Bosco e alcune sale di rappresentanza della Prefettura come i salotti Azzurro, Giallo e Rosso. Visto il grande successo dell’iniziativa congiunta, resa possibile grazie anche alla collaborazione del Comune di Lucca, Provincia e Prefettura si ripromettono di replicare, in future occasioni, l’apertura al pubblico delle sale.

Advertising