MODENA – TERRAMARA MONTALE, ANIMALI E UOMINI NELLA PREISTORIA

da
Advertising

Ancora un doppio appuntamento al Parco archeologico all’aperto di Montale domenica 30 aprile e lunedì 1 maggio. Nel fine settimana “lungo” della Festa del Lavoro si andrà alla scoperta del mestiere dell’archeozoologo e dei segreti di un materiale in uso fin dalla più remota preistoria, la selce.

Domenica 30 aprile la giornata è intitolata “Osso per osso, dente per dente!” e rivela in modo semplice l’importanza di una disciplina scientifica complessa. L’archeozoologia, infatti, indaga il rapporto tra uomo e animali e come questo rapporto si è modificato ed evoluto nel corso del tempo. Alla presentazione dell’archeozoologa Elena Maini si affianca un laboratorio in cui bambini e ragazzi, guidati dagli esperti nel riconoscimento di ossa, denti e corna recuperate negli scavi archeologici, avranno la possibilità di ricostruire la storia dell’alimentazione antica e dello sfruttamento delle principali risorse legate agli animali domestici e selvatici presenti nel nostro territorio. Il laboratorio è consigliato dai 6 ai 13 anni.

Lunedì 1 maggio la giornata è dedicata invece ad una attività antichissima: “Scheggiare la selce”. Presentate da Nicola Dal Santo, le dimostrazioni di scheggiatura della pietra secondo tecniche in uso nell’età del bronzo si basano sul ritrovamento di reperti in selce delle terramare: punte di freccia e lame di falcetto che sembrano essere state fabbricate nello stesso luogo di estrazione della materia prima, i Monti Lessini, e giunte in area terramaricola sotto forma di prodotti finiti. Per bambini e ragazzi un laboratorio tra i più amati per costruire la propria freccia con selce, legno e resina (consigliato 6-13 anni).

Il Parco della Terramara di Montale, via Vandelli (Nuova Estense), apre domeniche e festivi 9.30 – 13.30 e 14.30 – 18.30 (ultimi ingressi 11.45 e 17.30).

Ogni 45 minuti circa partono visite guidate per gruppi di massimo 50 persone

L’ingresso costa intero 7 euro , ridotto 5, gratuito fino a 5 e oltre 65 anni di età.

Il programma e le informazioni per organizzare la visita su www.parcomontale.it e sulla pagina facebook “parcomontale”; telefono 059 532020.

Advertising