[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Sport, Bonaccini premia la Virtus Pallacanestro Bologna per la Coppa Italia di A2

da
Advertising

Consegnata una targa col sottosegretario Andrea Rossi e alla presenza di giocatori, dirigenti e tecnici della squadra

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaL’ultimo è la Coppa Italia A2 vinta lo scorso marzo dopo la finale con Biella risolta negli ultimi secondi. Un trofeo che si è aggiunto al ricchissimo palmares della società, a partire dai 15 scudetti nazionali, per il quale la Virtus Pallacanestro Bologna è stata ricevuta in Regione dal presidente della Giunta, Stefano Bonaccini, e dal sottosegretario alla Presidenza, Andrea Rossi.

“Sono felice di poter consegnare questa targa a una società che ha contribuito a far apprezzare Basket City in tutta Italia, targa sulla quale abbiamo scritto ‘L’ultimo titolo di una storia che non finisce mai’- ha affermato Bonaccini-. Spero che questo riconoscimento possa essere preludio per altre imprese che Bologna si aspetta. La Regione Emilia-Romagna è molto attenta allo sport, sia professionale che dilettantistico. Abbiamo circa 3 milioni di praticanti, un numero superiore alla media nazionale. Sappiamo che c’è bisogno di regole chiare, per questo stiamo per approvare la nuova legge regionale sullo sport, costruita con il contributo di associazioni, enti pubblici, istituzioni. Ma sappiamo ancora di più quanto siano importanti gli spazi e l’impiantistica, sui quali- ha concluso- stiamo per investire 20 milioni di euro”.

“Ringrazio il presidente Bonaccini e la Regione Emilia-Romagna, anche a nome del nostro presidente Bucci, per l’attenzione verso lo sport, perché possa essere sempre più frequentato e generare nuove opportunità- ha commentato l’amministratore delegato della Virtus Bologna, Loredano Vecchi-. E mi auguro che questo riconoscimento possa essere per noi un trampolino per affrontare al meglio i prossimi impegni”.

In rappresentanza della squadra bolognese erano presenti i giocatori Klaudio Ndoja (ala) e Marco Spissu (play e mvp della fase finale di Coppa), l’allenatore Alessandro Ramagli, l’amministratore delegato Vecchi, il general manager Julio Trovato e il direttore sportivo Valeriano d’Orta.

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising