BOLZANO – Citt di Bolzano – Operation Daywork: 10 giovani studenti e studentesse delle superiori per 1 giorno al lavoro in Comune

da
Advertising

Rubrica: 
[Famiglia e sociale] 
[Giovani e sport] 
[Manifestazioni ed eventi] 
[Politica e amministrazione comunale] 

Il Comune di Bolzano da diversi anni aderisce all’iniziativa di Operation Daywork, un importante progetto di promozione e sostegno del volontariato giovanile che si attiva a favore di progetti di cooperazione allo sviluppo.

L’Assessore ai Giovani, Sport e alla Partecipazione, Angelo
Gennaccaro, ha voluto incontrare personalmente gli studenti
impiegati oggi ed esprimere loro il suo personale apprezzamento
dell’impegno: “Attraverso l’esempio di questi ragazzi e ragazze
impiegati oggi, il Comune si augura di motivare ancora molti altri
giovani ad impegnarsi in attivit di volontariato e di
confronto con il mondo adulto, perch queste sono esperienze
che arrichiscono: dalla commistione tra giovani e adulti non
pu che nascere maggiore comprensione e rispetto
reciproco”.

Operation Daywork una ONLUS, nata nel 2007 per
volont di studenti e studentesse delle scuole superiori e
professionali del Trentino Alto Adige, dal 2015 in poi ogni anno
all’assemblea generale i giovani scelgono il vincitore del “premio
diritti umani di OD”, che viene quindi finanziato grazie alla
giornata d’azione. I progetti finanziati sino ad oggi hanno sempre
riguardato varie parti del mondo, India, Honduras, El Salvador,
Per, Palestina, Bosnia Erzegovina, Burkina Faso, Albania, e
quest’anno sar l’Associao Pilorinhu della
Repubblica di Cabo Verde, un luogo al servizio della
comunit locale che realizza attivit laboratoriali
per i givani di strada, lavoro nell’orto comunitario e spazi e
occasioni di valorizzazione dell’espressione artistica degli attori
locali, il teatro, la danza e l’artigianato

Gli stundenti over 16 anni prestano infatti una giornata di lavoro
gratuito presso aziende pubbliche o private e i datori di lavoro
versano direttamente all’associazione Operation Daywork l’offerta
di Euro 51 a studente. Per i ragazzi non sempre facile
trovare aziende disponbili, e in quest’ottica l’Amministrazione
comunale si sempre attivata con impegno per mettere a
disposizione per un giorno diversi “posti di lavoro” a studenti e
studentesse degli istituti superiori dell’Alto Adige. Quest’anno
sono ben 10 le occasioni lavorative garantite ai ragazzi: oggi
dieci ragazzi e ragazze hanno lavorato in diversi servizi e uffici
del Comune: sono stati impegnati nelle tipiche attivit
amministrative d’ufficio, ma anche lavoro culturale nel servizio
delle biblioteche, hanno sperimentato il lavoro di
giardinieri.

Importanti sono le motivazioni che spingono questi giovani
concittadini ad attivarsi in favore di realt svantaggiate,
molto lontane da noi, come ci spiega con parole profonde Alice
Sferra, studentessa della 5 classe al liceo Dante Alighieri di
Bressanone: “Non tutti al mondo nasciamo con le stesse
possibilit e soprattutto con le stesse fortune. Basta
nascere in un paese povero o sottomesso a dittatura e le
probabilit di condurre una vita sana o felice si abbassano
di molto. Penso che noi giovani altoatesini ci dobbiamo ritenere
molto fortunati sia per il territorio in cui abbiamo avuto la
fortuna di nascere, sia per i diritti che ci vengono garantiti fin
dalla nascita. Non cos per un bambino africano che
lotta di continuo per la sopravvivenza o per un ragazzo di Capo
Verde che deve convivere costantemente e si deve confrontare con la
criminalit organizzata. Chi nella vita stato
pi fortunato dovrebbe aiutare chi invece in
difficolt. per questo che ho deciso anche
quest’anno di partecipare alla giornata d’azione per poter dare una
mano a chi di aiuto ne ha poco! “

Advertising