[ REGIONE TOSCANA ] Torneo delle Regioni, i complimenti di Saccardi ai toscani campioni d'Italia in tre categorie

da
Advertising

FIRENZE -“Congratulazioni alle giovani e ai giovani calciatori della Toscana che nei giorni scorsi hanno vinto il titolo di campioni d’Italia nelle categorie Femminile, Juniores e Giovanissimi durante il torneo delle regioni giocato in Trentino Alto Adige confrontandosi con le rappresentative di 19 regioni”.

Inizia così la lettera inviata da Stefania Saccardi, assessore regionale allo Sport, a Paolo Mangini, presidente regionale della LND-FGCI e a Fabio Bresci, vice presidente nazionale LND-FGCI.

“Un risultato storico – prosegue Saccardi – che nasce da anni di duro lavoro della Federazione e delle società sportive e che riempie di orgoglio tutta la Toscana. Fino ad oggi mai nessuno aveva vinto in tutte e tre le categorie nello stesso torneo. Grazie alle politiche per lo sport proposte dalla Regione Toscana e dalle altre istituzioni, e al lavoro di Coni, Federazioni sportive, Enti di promozioni sportiva e discipline associate, la Toscana si pone nuovamente come straordinaria terra di sport. Fatta di bellissimi risultati ma soprattutto di tantissime persone che a livello volontario si impegnano a far crescere e educare attraverso la pratica sportiva. Federazioni e associazioni sportive, dirigenti, allenatori, volontari e atleti rappresentano un grandissimo valore aggiunto per la nostra regione, non solo perché permettono di fare attività ludico-motorie e sportive a tutti, dai bambini, agli anziani, ai diversamente abili, ma anche perché sono uno strumento di aggregazione e inclusione sociale che tiene unita la comunità toscana”.

“Attraverso lo sport – così si chiude la missiva dell’assessore regionale – tutti  questi volontari educano, aiutano e fanno crescere cittadini migliori. E quando si uniscono anche importanti risultati sportivi come in occasione dei titoli vinti dalle ragazze e dai ragazzi delle rappresentative di calcio della Toscana per il torneo delle Regioni, non possiamo che essere orgogliosi e festeggiare”.

Fonte: Regione Toscana

Advertising