Firenze Casse di espansione e parco del Mensola a Firenze, avanti nel rispetto dei tempi stabiliti

da
Advertising

Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno ha pubblicato nei giorni scorsi in Gazzetta Ufficiale, sulla stampa e in tutte le forme di legge previste il bando di gara per l’assegnazione dei lavori di realizzazione del sistema di casse di espansione sul Torrente Mensola a Firenze. Al Consorzio è stata affidata la progettazione ed attuazione del progetto in virtù di un protocollo d’intesa firmato con la Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Autorità di Bacino e Comune di Firenze. Dopo le fasi di indagini, accertamenti e rilievi per la stesura del progetto definitivo, conferenza dei servizi, progettazione esecutiva, variante urbanistica, procedure di esproprio e acquisizione in possesso delle aree, entro il prossimo 25 maggio perverranno al Consorzio le migliori offerte per lavori stimati intorno ai 5 milioni di euro. Seguirà l’iter di affidamento e dunque si vedranno le prime ruspe sul Mensola nei tempi stimati e concordati.

«In un panorama povero di grandi opere, ecco una realizzazione fondamentale per la sicurezza idraulica grazie ai finanziamenti governativi e alla collaborazione di tutti i soggetti istituzionali coinvolti. Il Consorzio sta impegnandosi con le sue elevate professionalità e con tutti i suoi uffici per portare a compimento l’iter tecnico amministrativo che porterà finalmente all’avvio dei lavori nei tempi che insieme ci eravamo dati» ha commentato il Presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno Marco Bottino.

«La realizzazione delle casse di espansione – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini – sarà occasione anche per una riqualificazione dal punto di vista naturalistico del Torrente Mensola e, più in generale, per la creazione di un ampio parco urbano, il secondo per estensione dopo le Cascine, a vantaggio del Q2 e di tutta la città; per questo collaboriamo con il Consorzio e confidiamo che tutto proceda per il meglio e speditamente come fatto finora». (fn)

Fonte: Comune di Firenze

Advertising