[REGIONE PIEMONTE] "Dreams", in mostra scatti internazionali di Elena Givone a bambini in situazioni difficili

da
Advertising

La mostra fotografica “Dreams” di Elena Givone viene inaugurata mercoledì 3 maggio, alle ore 18, nella Sala Mostre del Palazzo della Regione Piemonte, in piazza Castello 165.
Sono immagini scattate a bambini e ragazzi in situazioni difficili. Dalle disperate favelas di Florianopolis al carcere minorile di Salvador de Bahia, in Brasile, dal Mali, dove l’acqua scarseggia, agli orfanotrofi di Mandalay (Myanmar, ex Birmania), alle zone povere nello Sri Lanka, all’Ucraina, sino ai bambini di Aleppo sfuggiti alla distruzione della loro città. L’esposizione è organizzata dall’associazione Legal@arte. Invece di raccontare “il dolore degli altri”, l’autrice della mostra invita queste persone ad immaginare un mondo migliore affinché ognuno di loro possa trovare una via aperta alla speranza.
In questa mostra si fondono reportage, arte e solidarietà. All’inaugurazione interverranno l’assessore regionale alle Politiche sociali, il presidente del Consiglio regionale e lo scrittore Farhad Bitani. “I sogni nascono con noi, sin dal primo vagito – afferma la curatrice della mostra, Tiziana Bonomo, che con il progetto ArtPhotò, nato nel 2014, propone eventi legati al mondo della fotografia -. La vita è sogno: come non potrebbe esserlo? È il germe della nostra creatività, è la scala che ci consente di salire verso l’azzurro del cielo e liberare le nostre fantasie, rincorrere i desideri più nascosti o anche quelli più semplici che spesso ci sembrano impossibili da avvicinare. II sogno è il suono magico del flautista che ci ipnotizza e ci fa muovere verso la meta”.
Nei Paesi dove sono state scattate le fotografie in mostra, spesso sognare è un lusso dovuto all’impossibilità di pensare, di ragionare per far fronte al terribile quotidiano che esiste e soffoca, talvolta uccide. “Elena Givone, muovendosi lieve dentro a queste vite, ha recuperato il valore del sogno, è andata a cercare paziente il pezzetto dell’anima che spesso queste vite dimenticano e anche noi dimentichiamo di avere – aggiunge Bonomo -. Ha trovato il modo di materializzare il sogno, con il genio della lampada. Le basta mostrare un oggetto: una lampada, un tappeto, un coniglietto, una matriosca, una bottiglia ed il sogno si è materializzato. Il segreto è semplice: Elena crede nei sogni”.
Durante la mostra “Dreams” ogni visitatore avrà la possibilità di lasciare scritto il suo sogno e poterlo condividere attraverso i social ed un hashtag appositamente creato #keepyourdreamsalive in modo tale da realizzare un vero e proprio “muro dei sogni”. Commentano Givone e Bonomo: “In un momento storico dove si parla di creare muri, noi li abbattiamo con le ali della fantasia, condividendo i nostri sogni”.
L’associazione Legal@rte nasce dalla volontà di un gruppo di donne appartenenti alla Polizia di Stato, con lo scopo di “fare cultura” come strumento di costruzione di nuove socialità e aggregazione intorno ai valori della legalità. L’obiettivo è di organizzare iniziative culturali ed eventi artistici e sociali e di realizzare percorsi educativi con allievi e docenti delle scuole, svolgendo anche attività formativa e informativa verso gli adulti,  per lo sviluppo e la promozione della legalità.
Sabato 13 maggio, dalle ore 17,30 alle 19,30, Elena Givone illustrerà nella sede della mostra il suo percorso fotografico e la nascita dei suoi progetti.
Domenica 14 maggio, dalle ore 10,30 alle 16,30, workshop rivolto a fotografi o appassionati, che desiderano sperimentare la tecnica del ritratto ambientato nella splendida cornice del centro della città di Torino (info: Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; cell. 335-7815940)
La mostra si può visitare da giovedì 4 a domenica 14 maggio, dal lunedì alla domenica, tra le ore 10 e le 18, ad ingresso libero.

Author Renato Dutto Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising