PORCARI Lazzareschi incassa anche il sostegno di Bartoli e Baccini: “Abbiamo bisogno del suo contributo”

da
Advertising

LUCCA – Continua a far discutere la mancata elezione dell’imprenditore Luigi Lazzareschi nell’assemblea dei soci della Fondazione Cassa di Risparmio. Dopo gli interventi dell’ex vice presidente Maido Lazzareschi (leggi qui) e dell’associazione industriali (leggi qui), oggi arriva una lettera aperta a firma congiunta del presidente della Camera di Commercio Giorgio Bartoli e del sindaco di Porcari Alberto Baccini. Un’attestazione di stima alla figura dell’Ad di Sofidel e di apprezzamento “per la realtà imprenditoriale che rappresenta, con tutto ciò che essa comporta in termini di lavoro, indotto, idee, relazioni e creazione di valori materiali ed immateriali”. Bartoli e Baccini considerano grave il fatto che Lazzareschi sia stato escluso da quell’assemblea. “Un fatto increscioso quanto inspiegabile” dicono.

 

“Per i fatti accaduti ci sentiamo in dovere di esprimerLe i sentimenti ed i convincimenti delle collettività istituzionali, sociali ed economiche da noi rappresentate – inizia la lettera – ed avvertiamo l’esigenza di sostenere chi, con il proprio impegno, giorno dopo giorno, contribuisce al mantenimento di un sano tessuto economico. Da sempre la Lucchesia nel corso della sua storia ha fatto del lavoro e dell’impresa valori fondativi. Se ancora oggi questa terra, rispetto ad altre aree, ha potuto resistere meglio agli anni di crisi, lo si deve al pieno riconoscimento del significato dell’attività economica e non solo in termini di produzione di ricchezza, ma anche di benessere civile e sociale. Dalle cronache quotidiane e non solo, abbiamo preso coscienza del Suo pensiero riguardo agli incresciosi quanto inspiegabili fatti di alcuni giorni or sono e della Sua conseguente presa di posizione riguardo ai rapporti con Lucca. Ha interpretato la Sua non ammissione all’Assemblea dei Soci della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca come un segnale testimoniante una Sua presunta “inadeguatezza” fino a farLe sorgere il sospetto o, peggio ancora, la certezza di una mancanza di considerazione da parte delle comunità lucchesi nei Suoi confronti. Al contrario siamo a sottolineare che le nostre collettività sono fiere di poter avere nel proprio territorio figure imprenditoriali come la Sua che, con una visione innovativa e lungimirante, unita al lavoro ed all’impegno quotidiano, fanno grande un sistema economico.

 

“Riteniamo necessario oggi – dicono ancora Bartoli e Baccini – esprimerLe formalmente queste considerazioni confermandoLe il pieno, convinto ed incondizionato apprezzamento e sostegno delle nostre comunità e delle nostre istituzioni tutte per l’operato Suo e della Sua azienda. Questo sia per le indiscusse doti personali dell’uomo – eticità, visione, dedizione al lavoro, coraggio, capacità realizzativa, attenzione all’ambiente e attaccamento al territorio – che per la realtà imprenditoriale che rappresenta, con tutto ciò che esso comporta in termini di lavoro, indotto, idee, relazioni e creazione di valori materiali ed immateriali. Le nostre comunità – concludono – vogliono contare ancora sul Suo contributo ed operare insieme per uno sviluppo economico, sociale e civile del nostro territorio”.

Fonte: Lo Schermo

Advertising
Advertisements