MODENA – ECCO LA MAPPA DEI PARCHEGGI PER IL CONCERTO DI VASCO

da
Advertising

Oltre 40 mila posti auto, più di mille per le moto, circa 400 per i camper e diverse centinaia anche per i pullman. E’ la dotazione dei parcheggi individuati dal Comune di Modena sulle principali direttrici di ingresso alla città per il concerto di Vasco Rossi di sabato 1 luglio grazie all’avviso pubblico pubblicato nelle scorse settimane. Le aree selezionate e numerate sulla mappa pubblicata sul sito www.modenapark.comune.modena.it sono 18 e mediamente si trovano a una distanza dall’area del concerto di 3-4 chilometri. Le più lontane rimangono comunque entro il raggio dei 5 chilometri, distanze percorribili a piedi in poco più di un’ora. Per i trasferimenti, infatti, non è previsto l’utilizzo di navette.

Nella mappa sono già indicati i percorsi pedonali e ciclabili che potranno essere utilizzati in sicurezza, mentre nelle prossime settimane saranno definiti anche gli interventi necessarie per realizzare alcuni passaggi protetti. Sui percorsi dai parcheggi all’area concerto, comunque, dalle 19 del 30 giugno e fino alla domenica mattina saranno impegnati centinaia di volontari della Protezione civile insieme agli operatori della Polizia municipale che dovranno regolare il traffico.

Le aree private giudicate idonee dai tecnici e i cui responsabili hanno accettato di realizzare gli interventi prescritti (dalla segnaletica ad alcune modifiche degli accessi per garantire la sicurezza delle manovre) sono una dozzina e a queste si aggiungono cinque aree pubbliche per oltre 6 mila posti, tra le quali quella di via Divisione Acqui, zona Palazzetto dello Sport, dove verranno ospitati 310 bus su una superficie di quasi 44 mila metri quadri. Pullman saranno ospitati anche nell’area della Fiera in via Virgilio.

Saranno previste anche aree parcheggio riservate ai disabili che verranno collocate nei pressi del parco Ferrari. Chi ha acquistato il biglietto del concerto come disabile riceverà informazioni personalizzate su come raggiungere l’area dedicata alla sosta.

I gestori delle aree pubbliche di parcheggio potranno trattenere l’incasso sulla base di tariffe massime previste nel bando: 10 euro per le auto, 5 per i motoveicoli e 30 per i camper. Le stesse tariffe valgono anche per le aree private. I parcheggi dovranno essere disponibili almeno dalla mezzanotte di venerdì 30 giugno e fino alle 16 di domenica 2 luglio.

Advertising