[REGIONE LIGURIA] Sanità: ex ospedale Frugone di Busalla, al via servizio di automedica e primo intervento fornito dal dipartime…

da
Advertising

Busalla (Ge). Al via oggi presso l’ex ospedale Frugone di Busalla, il servizio, sperimentale per sei mesi, di automedica e primo intervento che si propone di fornire una risposta efficace all’emergenza sanitaria e, parallelamente, di garantire un’assistenza primaria locale nella sede di stazionamento dell’automedica presso l’ex Ospedale Frugone di Busalla per alcune patologie non urgenti.
L’automedica entrerà nel sistema regionale dell’emergenza per effettuare gli interventi previsti da protocollo sui codici rossi e su alcuni codici gialli previsti dalle procedure. Inoltre il personale (medico ed infermiere) – quando non è impegnato in chiamate sul territorio per le attività di urgenza – rimane a disposizione in sede per una prima accoglienza e consulenza in relazione ai bisogni della popolazione. In tal caso, i pazienti vengono visitati dal medico del 118, in collaborazione con l’infermiere, in ordine di arrivo, salvo urgenze manifeste (non è prevista quindi alcuna attività di triage). Il medico non fa prescrizioni su ricettario regionale e non rilascia certificati di malattia.
Quando l’automedica è impegnata in un intervento territoriale, i cittadini che accedono autonomamente al servizio possono rivolgersi alla reception della sede, dove è presente un volontario con compiti di accoglienza/informazioni in stretto collegamento con la Centrale Operativa del 118 e con i Medici di famiglia della zona (telefono 010 8498101). “È una risposta concreta attesa da tempo dai cittadini – ha affermato la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Viale – È stato uno dei primi problemi che mi sono stati sottoposti dopo l’insediamento. Non era facile trovare una soluzione: si trattava di un grande sforzo organizzativo sia da parte dell’Ospedale Policlinico San Martino sia della Asl3 ma ce l’abbiamo fatta. Da oggi è operativa questa nuova automedica, che questa mattina è già stata chiamata per un servizio. Nel momento in cui non ci saranno emergenze di codici gialli o rossi sul territorio – ha concluso – il personale dell’automedica sarà a disposizione della popolazione per una sorta di consulto primario”.
Il servizio, con sede nei locali situati al piano terra dell’ex Ospedale Frugone di Busalla (via Giulio La Piana 2), prevede un’attivazione del servizio su 12 ore giornaliere nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 20 (escluso i festivi infrasettimanali).
Nelle altre ore sono presenti postazioni di continuità assistenziale (guardia medica) presso:

  • C.R.I. Valle Scrivia – via Delle Piane 27-29 Ronco Scrivia (feriale notturno e festivo)
    tel. 010 935 793
  • Croce Bianca Valsecca – via F. Canepa 1 Serra Riccò (festivo e prefestivo solo diurno)
    tel. 010 751 065
  • Croce Verde Busallese – Via Suardi 106 Busalla (feriale notturno e festivo) tel. 010 964 2036
  • Croce Verde Casellese – Via A. Moro 2 Casella (solo per i mesi di luglio e agosto festivo e prefestivo solo diurno) tel. 010 967 7000

Il servizio è gestito dal personale medico ed infermieristico dell’automedica del servizio 118 con il contributo delle associazioni di volontariato che collaborano al progetto.

Nel corso dell’iniziativa, l’automedica di Casella è stata intitolata a Giuseppe Fraietta, il bambino di sei anni morto a seguito dell’incendio della sua abitazione avvenuto il 22 aprile scorso. Era presente la mamma Enza Sansone, unica sopravvissuta della tragedia.

Fonte: Regione Liguria

Advertising