Firenze Forte Belvedere, Torselli (FDI): "Contrari a far pagare ai fiorentini l'ingresso al Forte"

da
Advertising

“Siamo fermamente contrari alla decisione dell’amministrazione comunale di far pagare il biglietto di ingresso al Forte Belvedere anche ai cittadini di Firenze. Anche perché i fiorentini hanno già pagato abbastanza per le costose consulenze esterne alle quali l’ex sindaco Renzi ricorse per realizzare il progetto di messa in sicurezza”. Queste le dichiarazioni del capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale, Francesco Torselli.

“Il Forte Belvedere è un luogo simbolo della città – spiega Torselli – al quale i fiorentini hanno dovuto rinunciare anche per troppo tempo. Non è giusto che oggi debbano pagare per entrarvi, ma è ancora più ingiusto che debbano pagare per usufruirne per soli cinque mesi all’anno e al massimo fino alle ore 20”.

“Contestiamo la scelta del biglietto a pagamento – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – ma se biglietto a pagamento deve essere, allora ci chiediamo: perché non possiamo vivere questo spazio cittadino anche nel dopo cena? Perché non possiamo trascorrere una serata di relax e di immersione nella bellezza di Firenze, come già accade per la vicina San Miniato, che offre una bellezza analoga e gratuita? E infine, perché il Forte non può essere una risposta di qualità, culturale e artistica, alla mala-movida della ‘città bassa’?”.

“Purtroppo – conclude Torselli – ancora una volta la giunta dimostra di non avere idee e progetti concreti. Da una parte si chiede il pagamento del biglietto, ma dall’altra non si è in grado di offrire nulla più di ciò che lo scorso anno veniva offerto gratis. E di fronte a questa imbarazzante mancanza di idee, non possiamo che esprimere tutta la nostra contrarietà alla scelta di Nardella di fa pagare ai fiorentini perfino l’ingresso al Forte Belvedere”. (fdr)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising