Firenze Sviluppo economico, nasce il ‘super-incubatore’ per l’innovazione delle imprese e del commercio fiorentino

da
Advertising

Un super-incubatore che mette insieme i ‘big’ dell’innovazione presenti sul territorio fiorentino. È l’obiettivo dell’accordo tra Comune di Firenze, Università di Firenze, Nana Bianca, Scuola di scienze aziendali e tecnologie industriali (Ssati), Fondazione per la Ricerca e l’innovazione e Impact Hub che ha avuto oggi il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re.

“Un accordo importante per mettere l’innovazione a disposizione delle imprese e del commercio fiorentino – ha detto l’assessore Del Re – Uno strumento di coordinamento e collaborazione anche come veicolo per le agevolazioni Imu messe in campo dall’amministrazione comunale a sostegno delle start-up”.

Obiettivo stimolare lo sviluppo dell’ecosistema dell’innovazione fiorentino rivolto alle start-up e a tutti i settori dell’industria, artigianato, agricoltura, servizi e commercio, pubblica amministrazione e terzo settore. Un modo per promuovere il networking tra i vari soggetti e la condivisione dei processi legati alla formazione, selezione, inserimento delle risorse umane nei processi di sviluppo dell’ecosistema fiorentino dell’innovazione.

A tal fine, i soggetti coinvolti si impegnano a sostenere le attività destinate a promuovere l’attrattività dell’ecosistema fiorentino dell’innovazione; coordinare progetti e attività formative, percorsi di scouting, selezione, mentoring, incubazione, accelerazione con lo scopo di ottimizzare l’impiego delle risorse disponibili; organizzare eventi congiunti su tematiche di interesse comune; condividere attività di auditing del fabbisogno d’innovazione per canalizzare le richieste del territorio in base alle specifiche competenze e capacità di soddisfare le richieste stesse; coordinare e condividere processi di matchmaking in risposta alle richieste del territorio; organizzare eventi congiunti di ‘fundraising awareness’ pubblico e privato a sostegno delle attività. (sc)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising