[LUCCA E PROVINCIA] Lucchese cerca la final eight, un’altra notte e una città per sognare

da
Advertising

Lucchese cerca la final eight, un’altra notte e una città per sognare

CALCIO LEGA PRO – Mercoledì sera (ore 20,30) Lucchese di scena sul campo dell’Albinoleffe nella gara di ritorno degli ottavi di finale dei playoff. Si riparte dall’1 a 0 a fravore dei rossoneri che avranno a disposizione due risultati su tre. Ancora dubbi sulle condizioni di Mingazzini che tuttavia dovrebbe esserci. Si prepara l’esodo dei tifosi verso Bergamo.

Rifinitura e via verso la gara di ritorno. Poco tempo, o praticamente nulla a disposizione per mister Lopez che deve preparare, soprattutto mentalmente, la gara di ritorno degli ottavi di finale dei playoff di Lega Pro sul campo dell’Albinoleffe. Una lunghissima stagione alle spalle e una rosa ridotta all’osso, risaltano ancor di più ciò che questa Lucchese sta facendo: ovvero una vera e propria impresa sportiva. Ripresi gli allenamenti già lunedì pomeriggio la truppa rossonera viene sollecitata in particolare sul mantenimento della condizione e nel recupero di preziose energie. Insomma, si cerca di raschiare in fondo al barile le residue energie rimaste che possono alimentarsi in virtù degli ultimi risultati. Si sa il morale e l’autostima possono fare la differenza. Per quanto riguarda invece lo scheramento che calerà allo stadio “Azzurri d’Italia” di Bergamo tutto ruota attorno a Mingazzini. Nel match di andata il Minga è rimasto in campo 53 minuti prima di lasciare spazio a D’Auria. Chiaro che le gare così ravvicinate non ne favoriscono il recupero ma la sensazione è che ancora una volta ci sarà, non si sa con quale autonomia, ma ci sarà. Lucchese pertanto confermata con: Nobile tra i pali; Espeche, Dermaku e Capuano in difesa; Tavanti, Bruccini, Mingazzini, Nolè e Cecchini in mediana; Fanucchi e De Feo in attacco. Si riparte dal minimo ma prezioso vantaggio di 1 a 0 a favore dei rossoneri maturato grazie a questa magnifica rete di Bruccini. Tra l’altro il Brucc si sta elevando al ruolo di bomber dei playoff, aveva già segnato anche ad Arezzo. Ciò significa che la Lucchese avrà a disposizione due risultati su tre. Importante sarà però non concedere troppo spazio alla squadra di Max Alvini che al Porta Elisa si è dimostrata manovriera anche se piuttosto sterile in fase offensiva ma che di fronte al proprio pubblico potrebbe trovare nuovi stimoli. A proposito di pubblico la tifoseria della Lucchese si prepara ad un vero e proprio esodo tanto che alla fine dovrebbero essere almeno 500 i supporters ad incitare la Pantera verso i quarti di finale. Affinche il sogno continui…

Fonte: NoiTv

Advertising