[Lucca] SIMULAZIONI SUI POSSIBILI SCENARI DI MOBILITA’ LEGATI ALLA REALIZZAZIONE SOTTOPASSI FERROVIARI

da
Advertising

Lucca –

 

 

Giovedì 25, ore 21, nell’auditorium del distretto sociosanitario

dei sottopassiPRESENTAZIONE PUBBLICA DELLE SIMULAZIONI SUI POSSIBILI SCENARI DI MOBILITA’ LEGATI ALLA REALIZZAZIONE SOTTOPASSI FERROVIARI

Il sindaco Luca Menesini: “Abbiamo chiesto che le simulazioni accogliessero  anche tutti i suggerimenti pervenuti da consiglieri e cittadini”

Le simulazioni riguardanti i possibili scenari di mobilità che si potrebbero configurare nei paesi centrali del comune di Capannori con la realizzazione dei tre sottopassi ferroviari – sottopassi che l’amministrazione comunale ha concordato con Rfi per garantire il collegamento fra la zona nord e la zona sud del territorio poiché con il raddoppio della linea ferroviaria Firenze-Lucca è prevista anche la chiusura dei nove passeggi a livello esistenti – arriveranno sulla scrivania del sindaco Luca Menesini nella giornata di giovedì.
Per questo motivo, il primo cittadino di Capannori convoca per giovedì 25, alle ore 21, nell’auditorium del Centro sociosanitario di Capannori, accanto al municipio, una riunione pubblica di presentazione delle simulazioni, in modo da potersi confrontare subito con i cittadini e i vari comitati interessati dal tema.

Le simulazioni prodotte dalla società Lucense, incaricata del lavoro, mostreranno più scenari, e hanno preso in considerazione tutte le proposte pervenute all’amministrazione, sia da parte di consiglieri comunali, sia da parte dei vari comitati costituitosi per tenere alta l’attenzione e contribuire nella riflessione sui sottopassi ferroviari.

“La società ci ha garantito la consegna di tutti gli scenari per giovedì – dice Menesini – e quindi ho ritenuto importante fissare subito per la sera stessa la presentazione, visto che è un tema di rilievo per Capannori e per tanti cittadini. C’è voluto tempo per l’elaborazione perché abbiamo davvero chiesto agli esperti di non escludere nessuna ipotesi. Stiamo compiendo una scelta significativa, uno dei più grandi cambiamenti per il nostro territorio, quindi è indispensabile valutare tutto. Abbiamo pertanto accolto tutte le ipotesi prevenute all’Ente, e abbiamo chiesto che tutte fossero analizzate con la medesima serietà ed efficacia. L’obiettivo che ci siamo posti – ovvero il criterio che guiderà la scelta fra le varie ipotesi – sarà uno solo: la soluzione che libera dal traffico i centri abitati, in un’ottica complessiva. Il raddoppio della linea ferroviaria Lucca-Firenze è una grande opportunità per il nostro territorio, e vogliamo che sia anche un’occasione per regolamentare il traffico su Capannori. I sottopassi ci permetteranno di disciplinare i Tir e di ricucire paesi come Capannori, Tassignano, Paganico, Santa Margherita, Pieve San Paolo e Carraia. Accanto a questo, ci permetteranno di sviluppare il progetto di mobilità alternativa in sicurezza per pedoni e ciclisti sia nel nostro comune, sia nella Piana di Lucca. Invito quindi tutta la cittadinanza, ed in particolare i membri dei numerosi comitati, a partecipare alla riunione di giovedì sera”.

Nella foto (d’archivio): un incontro sulla presentazione

Fonte Verde Azzurro

Advertising