Firenze Fabrizio Ricci (Presidente Commissione Ambiente, Vivibilità urbana e Mobilità) replica alle Mamme No Inceneritore

da
Advertising

E’ una vera e propria strumentalizzazione l’iniziativa ‘scattonetto’ che si sono inventate le Mamme No Inceneritore e, forse, qualche parte politica a loro vicina. Chiunque può segnalare cassonetti pieni o cestini stracolmi e poi non postare foto quando questi sono stati regolarmente svuotati. Il Presidente della Commissione Ambiente, Vivibilità urbana e Mobilità Fabrizio Ricci fa presente che i cassonetti vengono costantemente svuotati per rendere la città di Firenze una delle più pulite d’Italia, considerato anche il grande numero di turisti che la frequentano giornalmente. A tale scopo, alla fine dello scorso anno, fu approvata in Consiglio comunale una mozione, presentata dalla Sesta Commissione dove si chiedeva all’allora società Quadrifoglio di installare delle telecamere, nei punti più critici in prossimità dei cassonetti, per identificare, e quindi multare, chi commette degli abusi. Ci sono alcuni punti in cui la gestione dei rifiuti è più critica ma che, prima Quadrifoglio ed ora Alia, sta provvedendo a monitorare ed a rimuovere i rifiuti con più passaggi giornalieri. E’ stato spiegato ai cittadini in più occasioni dalla società Quadrifoglio, quando furono installati i nuovi cassonetti, con l’invito agli incontri a tutte le famiglie fiorentine, il nuovo conferimento nei cassonetti ed il modo per eliminare gli ingombranti.

La cattiva gestione dei rifiuti abbandonati, quindi non dipende dalla società che gestisce la raccolta ma da coloro che la producono e la depositano in modo scorretto. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising