MODENA – “DOPO DI NOI”, STRUMENTI A TUTELA DELLE FRAGILITÀ SOCIALI

da
Advertising

Il 27 maggio a Modena si svolgerà l’Open day per la tutela delle fragilità sociali, evento che si terrà contestualmente in 61 città italiane. Dalle ore 10 presso la Galleria Europa di piazza Grande verrà presentata la 14esima Guida per il Cittadino dedicata a “Dopo di noi, amministratore di sostegno, gli strumenti per sostenere le fragilità sociali”, realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato con 13 associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori).

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Modena: “Insieme alle associazioni di familiari e utenti – afferma l’assessora a Welfare e Coesione sociale Giuliana Urbelli – lavoriamo da tempo e con investimenti programmatici, per favorire il sostegno all’autonomia delle persone con disabilità. Stiamo mettendo in campo interventi volti a potenziare percorsi di deistituzionalizzazione, di supporto alla domiciliarità in residenze o gruppi appartamento per realizzare progetti di supporto tra pari e di vita indipendente. Allo stesso modo, abbiamo avviato progetti e intendiamo portare avanti interventi che, nella prospettiva del Dopo di noi, possano dare risposta ai bisogni di disabili adulti che si trovino progressivamente a dover fare a meno del sostegno dei familiari. L’Open day e la Guida per la tutela delle fragilità sociali rappresenta un passo importante in questa direzione”.

La guida spiega gli strumenti giuridici utili a garantire assistenza alle persone con disabilità, a partire dalla legge sul “Dopo di noi” (legge 112/2016) volta a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità grave, che prevede importanti agevolazioni fiscali.

“Il Notariato – spiega Flavia Fiocchi, presidente del Consiglio Notarile di Modena – vuole contribuire attivamente a fare conoscere gli strumenti giuridici predisposti a tutela delle fragilità sociali, a partire dalla recente legge sul “Dopo di noi” (n. 112/2016), all’amministratore di sostegno, all’inabilitazione e interdizione nonché alla sostituzione fedecommissaria. In particolare, la legge ha introdotto importanti agevolazioni ed esenzioni fiscali per le quali l’atto pubblico è requisito essenziale. Pertanto al notaio è attribuito un ruolo centrale di grande rilevanza, in sintonia con la funzione di pubblico ufficiale super partes che lo Stato gli ha assegnato. Per questo stesso motivo anche a Modena, in seno al Consiglio Notarile, abbiamo istituito una Commissione ‘Terzo Settore’ che si occupa specificamente di questi temi”.

Sabato 27 maggio, in occasione dell’Open day, notai, rappresentanti delle associazioni dei consumatori e delle associazioni per la tutela e i diritti delle persone con disabilità incontreranno i cittadini interessati. All’iniziativa parteciperà anche il deputato Pd Edoardo Patriarca, componente della Commissione Affari sociali della Camera, firmatario del disegno di legge sul Dopo di noi.

Sarà inoltre disponibile la guida “Dopo di noi, amministratore di sostegno, gli strumenti per sostenere le fragilità sociali” che si può anche richiedere anche al Consiglio Notarile di Modena: info tel. 059 223721; consigliomodena@notariato.it

 

Advertising