[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Sport: Serracchiani, da Triestina sferzata positiva per città

da
Advertising


Trieste, 24 maggio – La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha incontrato oggi, assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello ed al consigliere regionale Emiliano Edera, una delegazione della Triestina calcio composta dall’amministratore unico Mauro Milanese, dall’allenatore Antonio Andreucci e da numerosi giocatori.

I vertici della società alabardata, che ha vinto i play-off del suo girone di serie D e punta ora al ripescaggio in LegaPro, hanno quindi colto l’occasione per presentare alla presidente della Regione gli obiettivi del sodalizio per il futuro.

Serracchiani ha spiegato che “il clima che si è creato in questi mesi intorno alla Triestina, culminato domenica in una partita bellissima, è il volano che serve a Trieste e all’intera Regione. Inoltre, il fatto che questo volano venga dallo sport rimarca valori positivi e auspichiamo sia un ulteriore segno della rinascita di Trieste. Facciamo quindi un in bocca al lupo a tutta la squadra affinché possa raggiungere obiettivi sempre più elevati”.

Milanese, oltre a ringraziare le istituzioni per la vicinanza dimostrata alla Triestina, ha evidenziato tra le necessità impellenti l’individuazione di campi di gioco ed allenamento adeguati. In particolare, il dirigente alabardato ha spiegato che “la Triestina non ha mai avuto strutture, mentre per garantire un futuro ai giovani, soprattutto quando si gioca a livello nazionale e si ospitano grandi squadre, è fondamentale disporne di adeguate anche per dare fiducia ai giovani, crescere e auspicabilmente arrivare in serie A”.

La presidente, dopo aver ricordato gli interventi di miglioramento previsti agli stadi Rocco (Trieste) e Friuli (Udine) per gli Europei under 21 del 2019, ha sottolineato la presenza nel capoluogo regionale di spazi ora in disuso che potrebbero essere riadattati alle necessità della Triestina.

Serracchiani ha confermato che “una squadra che arriva ad alti livelli ha bisogno di adeguati impianti sportivi. L’obiettivo è quindi radicarsi sul territorio, creare una sorta di asset regionale con un vivaio importante e investire su bambini e giovani affinché nello sport possano trovare fiducia ec eventualmente anche una carriera. Per riuscirci – ha concluso la presidente – servono gli impianti, quindi va trovato uno spazio nel comune di Trieste dove immaginare strutture sportive al servizio sia dell’attività della Triestina sia di tutta la città”.

Bolzonello ha invece parlato dell’importanza delle strutture per le realtà sportive al fine di attrarre sponsor, investitori e finanziamenti, evidenziando quanto attuato a Pordenone in questo ambito. Il vicepresidente ha quindi manifestato disponibilità a valutare le proposte che il Comune di Trieste avanzerà per individuare e riqualificare aree adatte ad ospitare gli impianti necessari alla triestina.

ARC/MA/fc

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising