[REGIONE UMBRIA] ARRESTI TERNI: “GRAVE LIVELLO SCONTRO ISTITUZIONALE IN CORSO: SINDACO, GIÀ ARRESTATO, PROSEGUE UGUALMENTE. LA …

da
Advertising

 

(Acs) Perugia, 25 maggio 2017 – Il consigliere regionale Andrea Liberati (M5S) interviene sula vicenda giudiziaria riguardante l’Amministrazione comunale di Terni e ritiene “grave il livello dello scontro istituzionale in corso, con una Giunta pressoché interamente ‘commissariata’ per presunti gravi reati contro la Pubblica amministrazione, mentre il sindaco, pur oggetto di pesantissime accuse, già arrestato, interessato anche da altri procedimenti penali, disperatamente prosegue nella sua funzione, incassando per giunta ancora una volta il ridicolo ‘sostegno’, ‘vicinanza’, ‘stima’ da parte di quel PD da cui sarebbe autosospeso da settimane”.

Per Liberati si tratta di “ un caso nazionale: il PD renziano e il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, con parole e fatti, stanno apertamente sfidando la Magistratura. Sarebbe però sciocco pensare che certi dinosauri della politica possano prevalere, dopo aver osservato quanto si sia già fatto strame del diritto in Italia, così come in Umbria e a Terni. Ma se – conclude -, a dispetto degli anni e dei milioni persi, se a dispetto di quanto finora emerso – cartelli affaristici, abusi di potere, mediocrità generale – il PD vuole accanirsi contro le Istituzioni statuali e contro la città, sappia che questo non lo accetteremo, né lo permetteremo mai”. RED/

Fonte: Regione Umbria

Advertising