Firenze Il 3 e il 4 Giugno la Fiera Antiquaria di Arezzo festeggia la sua 589ª edizione

da
Advertising


Numerosi saranno gli appuntamenti in programma durante il primo fine settimana del mese

Con il giungere della bella stagione è in arrivo un fine settimana ricco di appuntamenti per la nostra città. Il 3 e il 4 Giugno ci sarà la 589° edizione della tradizionale Fiera Antiquaria, che per la seconda volta nel 2017, oltre ai numerosi espositori che popoleranno le principali vie e piazze della città con i loro oggetti di antiquariato, modernariato, vintage e artigianato, vedrà anche la partecipazione di 10 antiquari nel salone dello splendido Palazzo della Fraternita dei Laici. Questa iniziativa, organizzata all’interno del più ampio progetto “Arezzo Antiquaria”, ha già riscosso un grande successo durante l’edizione di Aprile e questa volta, verrà impreziosita dalla presenza della famosa Statua della Minerva in esposizione all’interno del Palazzo. Numerosi saranno gli eventi collaterali in programma.

Alla Casa Museo Ivan Bruschi,  fino al 4 Giugno sarà possibile visitare “Flowers” di Mauro Drudi, una spettacolare mostra dove l’artista romagnolo si dedica completamente al tema dei fiori. Due, invece, saranno le esposizioni alla Galleria Ivan Bruschi in Piazza San Francesco. La prima è la mostra  “I gioielli di Bino Bini – Arezzo e la UNOAERRE nel Centenario della nascita” che racconta uno spaccato di vita di una delle aziende storiche del territorio con manufatti di alta oreficeria progettati dall’orafo, scultore, medaglista e incisore di Zecca, Bino Bini. La seconda esposizione è la celebre video installazione di Bill Viola “Tristan’s Ascensionche, in collegamento con la grande mostra monografica sull’artista in corso fino al 23 luglio a Palazzo Strozzi a Firenze, ha già riscosso un ottimo consenso.

Il Munacs, per l’ultima volta durante la Fiera Antiquaria, presenterà la mostra “Musica della Storia d’Italia 1920–1945. Da Giovinezza a Bella Ciao, da Turandot a Mamma mi piace il ritmo”, a cura dell’Ing. Carlo Pagliucci, uno dei massimi esperti a livello nazionale di storia della musica. In programma fino al 25 Giugno, si potranno ammirare spartiti, strumenti musicali, radio e dischi d’epoca. Sotto le Logge Vasari, sarà ancora protagonista la mostra “La Lanterna Magica, un ritorno fra i primordi del cinema”, esposizione allestita dal Museo dei Mezzi di Comunicazione, che sta continuando a riscuotere un grande successo sia fra il grande che fra il piccolo pubblico. Continua anche la mostra dedicata al grande Maestro, Premio Nobel per la letteratura, Dario Fo, realizzata presso il Palazzo Chianini Vincenzi Galleria d’Arte “La Chimera” dall’Associazione Culturale Editebro in collaborazione con la Compagnia Teatrale Fo-Rame.  E’ stata prorogata invece fino al 4 Giugno la personale di Roberto Ghezzi “PHYSIS. I codici dell’invisibile”, allestita alla Galleria Comunale di Arte Contemporanea di piazza San Francesco e curata da Ilaria Margutti. Infine, una novità è rappresentata dalla mostra personale di Maria Bidini, autrice aretina, dal titolo “Rarefatta intimità”, in scena negli spazi espositivi di Via Cavour 85 fino al 6 Giugno.

Con “Mosaicart”, kermesse dedicata all’arte del mosaico, ci saranno due giorni dedicati a questa magnifica disciplina a cura della Prof.ssa Andreina Giorgia Carpenito, che sta realizzando ad Indicatore “La Visione di Ezechiele”. All’evento partecipano per il terzo anno consecutivo mosaicisti provenienti da varie parti d’Italia e del mondo che in Via Bicchieraia, trasformata in una piccola Montmartre,  realizzeranno dal vivo le proprie opere.

La sede del FotoClub la Chimera sotto le Logge Vasari in Piazza Grande mette in mostra Le Tele di Piero, una selezione di venti semplici quanto affascinanti scatti di bellezza naturale, colti dallo stimato Piero Franchini  con l’obbiettivo fotografico come se fosse un pennello.

L’Associazione Culturale “La Staffetta” organizza in occasione della Fiera una bellissima attività di tessitura in strada, alla quale durante la giornata di sabato, parteciperanno anche alcune alunne del Liceo Artistico Piero della Francesca. Oltre al lavoro ai telai, verranno preparate le rocche di lana, le orditure e verranno testate, tramite il restauro, le tecniche di tessitura kilim.

Da non dimenticare anche il classico appuntamento dietro l’abside della Pieve con il Barber Shop, un classico negozio di barbiere del tempo che fu, a cui i visitatori della Fiera potranno partecipare gratuitamente.

Un fine settimana tutto da vivere nella splendida Arezzo!

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising