[Lucca] Buonriposi: “Ponte sul Serchio è priorità. Ci faremo valere”

da
Advertising

Lucca –

Viabilità e nuovo ponte sul Serchio, la candidata sindaco Donatella Buonriposi, appoggiata dall’ingegner Giovanni Iacopetti, candidato nella lista Lei Lucca e già individuato come eventuale assessore a urbanistica e lavori pubblici, critica l’amministrazione comunale uscente che, dice “ha dimostrato su questo tema una totale indifferenza. Argomento che, a quanto pare, non è interesse nemmeno di questa campagna elettorale, quando credo che invece rientri tra le priorità dell’enorme capitolo relativo alla viabilità del nostro territorio”. “Nonostante i ripetuti annunci di una imminente realizzazione del nuovo ponte – continua Buonriposi – si è scoperto, infatti, che il finanziamento di quest’opera non rientra nemmeno nelle previsioni di bilancio della Regione. Ritengo grave – continua – che nonostante quanto promesso e spacciato per operativo in tutti questi anni, la giunta Tambellini non abbia voluto comunicare alla cittadinanza il fatto che quest’opera, causa un’impasse tuttora dominante, vista la revoca dei finanziamenti previsti, risulta inattuabile. Ci faremo valere con la Regione e con il Ministero per smovere questo nodo cruciale che è un tassello importante di un progetto molto più ampio sulla viabilità, indispensabile per risolvere i problemi del traffico che gravano sull’intera periferia nord, est e sud, oltre che sulla città”.

E anche sull’intera viabilità Buonriposi stigmatizza la giunta Tambellini per non aver mai veramente voluto portare avanti un progetto necessario che, ad oggi, è ancora nel cassetto dell’Anas, che si era già attivato per la realizzazione. Per affrontare questo capitolo complesso secondo Buonriposi è necessario “un tavolo operativo tra Lucca, Capannori e la Provincia per la scelta delle soluzioni di dettaglio a un tracciato pluriennale già concordato”. La candidata di Lei Lucca non ha dubbi su quale sia la soluzione migliore per liberare il traffico di attraversamento dalla periferia e dalla città di Lucca: “Dobbiamo essere risolutivi – spiega – per poter dare il via libera alla realizzazione della viabilità, come prevista nel piano regolatore del ’58 e nelle sue successive varianti, confermate anche negli strumenti urbanistici recentemente approvati. Nostro obiettivo . conclude – è la salvaguardia del territorio e dei suoi abitanti con scelte che garantiscano valori corretti di impatto ambientale, visivo e acustico. Su questo tema è necessario premere sull’acceleratore, per dare una svolta agli annosi problemi di sicurezza, salute e qualità della vita ad una città rimasta sospesa negli ultimi anni in un vuoto di idee e di progetti, poco attenta anche alle opere di ordinaria manutenzione”.

 

Fonte Verde Azzurro

Advertising