[REGIONE PIEMONTE] Cirko Vertigo diventa Fondazione

da
Advertising

Il Cirko Vertigo con il 2017 inizia ufficialmente una nuova fase del suo percorso artistico e organizzativo, diventando Fondazione con la presidenza dal 1° luglio, di Paolo Verri, mentre al suo fianco la direzione generale rimane al suo fondatore, Paolo Stratta.

La nascita della Fondazione, ha spiegato in conferenza stampa l’assessora regionale alla Cultura, rappresenta il risultato di un percorso sviluppato nell’ambito del progetto Hangar della Regione Piemonte, che ne è anche il principale sostenitore, con l’obiettivo di mettere in sicurezza il patrimonio di valori, competenze e talenti che hanno decretato negli anni il successo del Cirko Vertigo.

Pur mantenendo il proprio quartier generale presso la storica sede del Parco Culturale Le Serre di Grugliasco, la Fondazione Cirko Vertigo amplia innanzitutto la sua “geografia” attraverso due nuove strutture di riferimento: la prima, già fin d’ora disponibile, situata a Vicoforte in provincia di Cuneo, mentre l’altra aprirà i battenti in autunno nel pieno centro di Torino.

Per quanto riguarda la localizzazione a Vicoforte, nello scorso mese di aprile l’amministrazione comunale ha deliberato per il periodo 2017/2020 la concessione alla Fondazione – in comodato d’uso a titolo gratuito – dell’ex Confraternita dei Battuti, situata nella centrale via Roma. Un antico edificio religioso sconsacrato all’interno del quale verranno proposte attività di residenza artistica nell’ambito delle arti performative e circensi contemporanee, con la possibilità di realizzare spettacoli ed eventi all’interno della navata centrale della chiesa.

È invece stato formalizzato l’insediamento di Cirko Vertigo nel cuore di Torino: la Fondazione ha infatti deciso di ristrutturare l’ex cinema Alexandra sotto i portici di via Sacchi, al civico 18, nell’ottica di farne il proprio punto di riferimento torinese per le attività performative e di formazione. Un locale chiuso ormai da anni, un cinema che era destinato alla scomparsa, il cui recupero attraverso l’attività creativa e produttiva dà ancor più significato al nuovo ciclo di Cirko Vertigo. Qui troveranno infatti posto una caffetteria, strutture per l’attività performativa degli artisti e per i corsi aperti alla cittadinanza, nonché una saletta (ex galleria) che può ospitare reading, concerti da camera di musica colta, elettronica e cantautorale oltre a meeting, conferenze e lezioni frontali, e una sala polivalente in pianta libera (ex platea) allestita per prove, lezioni e programmazione di spettacoli di teatro, danza, musica e circo. Café Muller, così sarà ribattezzato il luogo, è un omaggio all’opera più autobiografica e nota di Pina Bausch. Al suo interno avrà sede stabile il lavoro della regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi già fondatrice della compagnia blucinQue e importante sperimentatrice di un nuovo linguaggio di contaminazione tra teatrodanza e circo contemporaneo.

In tale contesto non muta ovviamente la destinazione del Parco Culturale Le Serre di Grugliasco, dove  Cirko Vertigo si è affermato quale centro internazionale di creazione e produzione di spettacoli ed eventi, polo di eccellenza per la formazione professionale e ludica nell’ambito delle arti performative del circo contemporaneo e residenza per giovani artisti.

Il corso di formazione professionale per artista di circo contemporaneo si è evoluto fino a diventare, nel 2015, Accademia del Contemporaneo: è il primo percorso triennale di formazione professionale per giovani artisti circensi in Italia, riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e sostenuto dal Fondo Sociale Europeo.  Proprio la dimensione formativa, rappresenta uno degli elementi di maggior sviluppo che caratterizzeranno le progettualità future della Fondazione Cirko Vertigo, anche grazie al sostegno dedicato dalla Compagnia di San Paolo a uno specifico progetto di evoluzione della componente didattica  e dalla Fondazione CRT, che con suo impegno consolidato a supporto del progetto Living Circus permette di perseguire quell’opera di diffusione dei valori del circo contemporaneo.

Author Donatella Actis Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising