[REGIONE PIEMONTE] Nessun taglio al trasporto pubblico locale di Torino

da
Advertising

L’assessore regionale ai Trasporti, che è anche presidente dell’assemblea dell’Agenzia per la mobilità metropolitana, risponde ai rilievi del Comune di Torino, secondo il quale il trasporto pubblico urbano ed extraurbano nell’area metropolitana, in sede di approvazione del nuovo piano triennale, deve avere risorse sufficienti a garantire la copertura della spesa per quei servizi minimi per i quali, già in precedenza, era stato chiesto che venissero espressamente indicati all’interno del programma.

Nonostante le difficoltà di bilancio e i tagli di 14 milioni dei Fondo nazionale trasporti, l’assessore mette in chiaro che la Regione si è impegnata nel programma triennale a mantenere inalterata la quota complessiva destinata al trasporto pubblico locale su ferro e gomma e evidenzia che la Città di Torino non contribuisce con risorse proprie al servizio.

Ricordando che la ripartizione delle risorse tra i bacini è stata effettuata sulla base dello storico, ma secondo criteri che tengono conto della reale domanda di mobilità, l’assessore sottolinea che le risorse assegnate a Torino non sono state tagliate e che dalla Città non sono pervenute proposte di riorganizzazione o razionalizzazione del servizio, nonostante esista un progetto già di qualche anno fa che porta la firma dell’attuale presidente dell’Agenzia. Insomma, Torino richiede più risorse che a parità di budget complessivo possono essere reperite solo a scapito di altri bacini.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising