PORCARI Fornaciari: “Manzione ci appoggia sulla caserma a Porcari”

da
Advertising

PORCARI – Il sottosegretario al ministero degli Interni Domenico Manzione appoggia in pieno la proposta di Leonardo Fornaciari, candidato sindaco della lista “ViviAmo Porcari”, di aprire a Porcari una caserma dei carabinieri o un posto di polizia. Fornaciari ha più volte sottolineato che in un centro attivo come Porcari dove ci sono mille aziende, opera il polo cartario più importante d’Europa e dove ogni giorno ci sono 20 mila presenze dovute all’indotto produttivo, è indispensabile avere un presidio fisso delle forze dell’ordine a tutela delle aziende e degli abitanti.

 

Adesso a sostegno dell’obiettivo di Fornaciari arriva l’appoggio del sottosegretario Manzione, che in una nota afferma: “Ritengo la proposta condivisibile e meritevole di attenzione non solo per ragioni di sicurezza e ordine pubblico, ma anche per l’obiettiva  importanza di un territorio cui è collegato un polo produttivo di valenza nazionale e europa. Ovviamente si tratta di una proposta che va esaminata nell’ambito del più generale progetto di riorganizzazione territoriale che l’Arma sta predisponendo. In quell’ambito non mancherò di rappresentare le esigenze del territorio affinché la proposta sia adeguatamente presa in considerazione”.

 

Nei giorni scorsi era stato individuato nel luogotenente dei carabinieri in congedo Antonio Enrico Fasiello l’esperto per la sicurezza dell’amministrazione comunale di Porcari se l’11 giugno vincerà le elezioni la lista “ViviAmo Porcari”. Fasiello è stato a lungo comandante della caserma dell’Arma di Altopascio e poi è passato a dirigere quella di Capannori (dove è rimasto per oltre 20 anni) con competenza anche sul territorio di Porcari.

 

Molto soddisfatto Leonardo Fornaciari per l’assist ottenuto dal sottosegretario Manzione che, in magistratura dal 1983, ha esercitato le funzioni di sostituto procuratore a Monza e a Lucca ed è stato nominato nel 2009 Procuratore della Repubblica ad Alba. E’ anche autore di numerose pubblicazioni in materia penale, processuale e ordinamentale oltre che essere un apprezzato scrittore.

Fonte: Lo Schermo

Advertising