Firenze Silvia Noferi (Capogruppo Movimento 5 Stelle): “La miopia della Commissione Cultura: bocciata la mozione che chiedeva un museo permanente dell'Arno e della resilienza della città in occasione dell'alluvione del 1966”

da

“Ieri in Consiglio comunale è stata bocciata, senza nessuna sorpresa, la mozione del Movimento 5 Stelle, per istituire un Museo permanente dell’Arno. La proposta – spiega la Capogruppo del Movimento 5 Stelle Silvia Noferi – era stata presentata per preservare la memoria storica di quanto accadde e di come la città riuscì a risollevarsi dopo l’alluvione del 1966.

La miopia culturale della commissione cultura ancora una volta si è dimostrata nelle argomentazioni usate per bocciare la mozione; sono andate dal: “È già stato scannerizzato tutto e si trova all’archivio storico” al “sono già state fatte diverse mostre” per finire con la solita ciliegina sulla torta: “La consigliera Noferi fa confusione”.

Purtroppo carta canta e gli atti rimangono; la sottoscritta prima di presentare qualsiasi mozione si informa e si documenta insieme con un gruppo di attivisti dove sono presenti anche ingegneri e architetti, per cui è esclusa ogni improvvisazione.

La mozione in questo caso era nata dallo studio di un documento redatto dal Comitato Scientifico Internazionale istituito dal Comune di Firenze, dalla Regione Toscana e dal MIBACT per organizzare il 50° anniversario dall’alluvione del 1966.

In questo documento, fra le altre cose, veniva era il suggerimento di organizzare un Museo permanente dell’Arno che servisse come luogo di documentazione storica e scientifica.

Evidentemente – conclude la capogruppo del Movimento 5 Stelle Silvia Noferi – i consiglieri del PD sono troppo presi a partecipare ai festeggiamenti, alle celebrazioni e alle ricorrenze per studiare gli atti emessi dalla loro stessa amministrazione”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze