[REGIONE PIEMONTE] Flowers Festival celebra i 40 anni della Legge Basaglia

da

La terza edizione di Flowers Festival, da venerdì 9 giugno al 22 luglio nel Cortile della Lavanderia del Parco della Certosa di Collegno, in uno spazio verde di 400mila metri quadri dove una volta c’era un manicomio che identificava la città, celebra i 40 anni della Legge Basaglia con i cantautori della ‘nouvelle vague’ italiana.

Un Festival che ha una vera anima innovativa considerati i suoi predecessori, tra cui i Punti Verdi, il Pellerossa Festival (di cui è stato presentato un breve documentario dell’epoca durante la presentazione svoltasi nel Circolo dei Lettori di Torino), Colonia Sonora, Traffic.

Ad aprire il Flowers Festival venerdì 9 giugno Diamanda Galas, simbolo dell’avanguardia teatrale newyorkese, che cominciò la sua carriera negli anni ’70 proprio nei manicomi, mentre lo chiuderà Peaches, altra artista nota per aver scritto alcuni tra i brani più sovversivi sui temi dell’identità sessuale e che lavora anche lei sul tema della follia. Nel cartellone fidurano Samuele, i Baustelle, Mannarino, Levante, Brunori, i Thegiornalisti, i tedeschi Einsturzende Neubauten, il poeta Guido Catalano, gli scrittori di Wu Ming Contingent.

L‘assessora regionale alla Cultura ha definito la Legge Basaglia una delle più rivoluzionarie leggi italiane del dopoguerra e ha sottolineato come il Festival Flowers dimostri il potere rigenerativo dei luoghi.

Programma

Author Donatella Actis Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA