BOLZANO – Citt di Bolzano – E-Government: il Fondo Europeo finanzia progetto digitale del Comune di Bolzano

da

Obiettivo: realizzare nuovi servizi on line per i cittadini, le associazioni e le imprese

Un Comune in grado di rispondere in maniera rapida ed efficace
alle varie istanze dei cittadini, obiettivo reso oggi ancor
pi perseguibile grazie allo sviluppo e all’utilizzo di
nuovi servizi e strumenti informatici che possono orientare
l’amministrazione comunale verso un vera e reale forma di
e-goverment attraverso la digitalizzazione dei processi.

A tale proposito il Sindaco di Bolzano Renzo
Caramaschi
, in capo al quale pendono anche le competenze
in materia di organizzazione, innovazione e informatizzazione, ha
reso noto che al Comune capoluogo, il Fondo Europeo di
Sviluppo Regionale (FESR)
ha appena assegnato un
contributo di quasi 310.000 Euro
per un progetto realizzato “in house” dagli uffici informatici
comunali che ha come obiettivo quello di
realizzare una serie di servizi
online
in tre differenti ambiti: attivit
per ragazzi/famiglie, erogazione di contributi alle associazioni e
gestione delle occupazioni di suolo pubblico.
Servizi che
mirano a coinvolgere nell’utilizzo di strumenti telematici on line,
la pi vasta tipologia di utenza possibile. In questo caso:
cittadini; associazioni, imprese.

Il progetto comunale realizzato con l’impiego di risorse interne
all’amministrazione (Ufficio Informatica e Telecomunicazioni) e
finanziato dal Fondo Europeo si chiama: “E-Government
Starter Kit
“.

Anche attraverso queste iniziative – spiega il Sindaco Caramaschi-
pensiamo di dare un impulso decisivo alla diffusione dell’utilizzo
dei servizi on line ed ai processi di digitalizzazione
dell’attivit amministrativa”.

L’obiettivo del progetto quello di realizzare entro i
prossimi due anni, un set di servizi informatici sicuri e
pienamente integrati nel sistema di gestione documentale dell’ente.
Dall”iscrizione on line ad “Estate Ragazzi” comprensiva di
integrazione al servizio “PagoPA” per il pagamento della quota
d’iscrizione, ad una nuova procedura online per la gestione dei
contributi alle associazioni, alla gestione delle domande di
occupazione del suolo pubblico (COSAP).

“Attraverso questi nuovi servizi – sottolinea Caramaschi- si
consentir all’utenza di presentare le relative istanze e di
proseguirle on-line fino al termine del procedimento, superando
l’attuale situazione che vede queste procedure ancora eseguite con
iter manuale e analogico.”

Decisamente un passo in avanti verso la diffusione di servizi
digitali pienamente integrati.