[REGIONE PIEMONTE] Luoghi Viventi. Racconti d'autore per musei da vivere

da
Advertising

Un’app per trasformare in percorsi narrativi gli spazi dei musei. Grazie al progetto “Luoghi viventi. Racconti d’autore per musei da vivere”, presentato oggi al Circolo dei Lettori, nove racconti inediti accompagneranno i visitatori nelle sale di tre importanti musei: l’Egizio di Torino, il Musée des Beaux-Arts e Les Charmettes, maison de Jean Jacques Rousseau a Chambéry. Una visita sicuramente non didascalica, che verrà attivata grazie a piccoli dispositivi installati nei musei (i cosiddetti beacon, tecnologie di prossimità bluetooth).

I racconti sono stati scritti da autori come Francesco Tullio Altan, Niccolò Ammaniti e Antonio Manzini, Maylis De Kerangal, GauZ’, Nathalie Gendrot, Carlo Lucarelli, Alice Rohrwacher, Léa Gazzurra e Roberto Saviano. Per rendere l’esperienza ancora più immersiva, inoltre, storie sono interpretate dalla voce di celebri attori e doppiatori (come ad esempio Neri Marcorè), e arricchito da musiche originali e rumori virtuali. Il risultato è un ambiente sonoro che permette di visitare le collezioni museali con gli occhi della fantasia, nel rispetto però del dato storico e scientifico.

L’applicazione sarà scaricabile dal 7 luglio su Google Play e App Store, oppure disponibile a richiesta nei tre musei. “Luoghi Viventi” è stata realizzato grazie a un finanziamento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Interreg-Alcotra, programma di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Francia, su un progetto promosso dal Circolo dei Lettori, insieme alla Città di Chambéry e al Museo Egizio.

Author Matteo Vabanesi Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising