[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] 18 aziende per 35 borse di studio – Talent Acquisition INGEGNERIA

da

Talent Acquisition è un progetto rivolto ai migliori studenti dei corsi di Laurea
Magistrale in Ingegneria. L’Università degli Studi di Trieste, la Regione autonoma Friuli Venezia
Giulia e Confindustria Venezia Giulia, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della
Provincia di Trieste hanno raccolto le esigenze di alcune aziende in termini di formazione di
futuri ingegneri eccellenti nelle competenze tecniche e trasversali.

Le aziende partecipanti: AcegasApsAmga, Amped, Servizi CGN, Cluster Reply,
Cybertec, Danieli & C. Officine Meccaniche, Danieli Automation, ESTECO, FINCANTIERI, Goriziane
Group, Illycaffè, Innova, Savio Macchine Tessili, Solari di Udine, TBS Group, Telit Communications,
u-blox e Wärtsilä Italia
hanno messo a disposizione alcune
borse di studio (di 2.800 € cadauna) per incrementare il numero di laureati nelle
Lauree Magistrali in Ingegneria, costruendo una risposta alle esigenze del mercato e
garantendo un’immediata e concreta interazione con le aziende stesse durante il percorso
formativo.

I principali destinatari del progetto sono:

  • Laureati triennali da non più di un anno e con voto minimo di laurea che sarà
    stabilito nel bando sulla base delle indicazioni dei coordinatori di corso di laurea;
  • Laureandi triennali della sessione autunnale 2016/2017 che alla data di
    presentazione della domanda abbiano conseguito tutti i CFU previsti dal piano di studi oppure
    debbano ancora acquisire un numero di CFU non superiore a 20 e con la media degli esami sostenuti
    alla presentazione della domanda non inferiore al voto che verrà stabilito nel bando sulla base
    delle indicazioni dei coordinatori di corso di laurea.

Il
bando sarà pubblicato il
3 luglio 2017 sul sito dell’Università degli Studi di Trieste.

La forza di questo progetto sta nel fatto che le aziende – grazie anche all’impegno di quanti ne
hanno facilitato il contatto - hanno condiviso in modo proattivo la costruzione di un
percorso. I diversi soggetti sono intervenuti, nelle varie fasi, facendo rete e mettendo a
disposizione le proprie competenze animati da un scopo comune che si auspica troverà espressione in
termini di ricaduta positiva sul territorio in entrambi quei versanti curati dall’Agenzia
regionale per il lavoro: quello dei lavoratori e quello delle imprese.

 

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia