Firenze Ambulanti di Piazza San Firenze. Cristina Scaletti (La Firenze viva): “Inaccettabile la sospensione delle concessioni per 4 mesi decisa dal sindaco Nardella”

da
Advertising

“Qualsiasi siano i precedenti fare un provvedimento dirigenziale che impedisce a 13 persone di lavorare per 4 mesi è inaccettabile. Significa devastare 13 famiglie.

Questo – spiega la capogruppo de La Firenze viva Cristina Scaletti – è quello successo ieri agli ambulanti di Piazza San Firenze che in seguito alla sospensiva del TAR che annullava il provvedimento del Comune di Firenze relativo al trasferimento dei banchi da piazza San Firenze al lungarno della Zecca per l’istallazione nella suddetta piazza dell’opera del Maestro Helidon Xhixha a causa di un vizio di forma nei provvedimenti adottati dal Comune per lo spostamento.

Nonostante siano comprensibili l’imbarazzo e il disagio del sindaco Nardella e dell’assessore Del Re nel vedersi notificare la sospensiva proprio il giorno dell’inaugurazione vanificando di fatto l’evento non risulta tuttavia accettabile la decisione successiva che sospende per 4 mesi, proprio quelli estivi, di maggior flusso turistico, le concessioni dei 13 banchi.

Ci auguriamo – conclude Cristina Scaletti – che il Sindaco ci ripensi e auspichiamo una riapertura del dialogo tra amministrazione comunale e ambulanti e una soluzione condivisa al fine di revocare la sospensione delle concessioni e permettere agli ambulanti di lavorare”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising