Firenze Grassi (Frs): “La Presidente Perini dimostra nuovamente di non saper distinguere il proprio ruolo di Presidente da quello di Consigliera del Partito Democratico”

da
Advertising

“Lascia perplessi che la Presidente Perini continui a confondere, come se nulla fosse, il proprio ruolo di Presidente di Commissione con quella di Consigliera del PD. Viene attaccata nella veste di Presidente e risponde il gruppo del PD a difenderla, ora abbiamo criticato il suo voto di Consigliera e risponde sulla rete civica con un comunicato stampa che getta seri dubbi sulla sua capacità politica in cui parla della mozione del PD come Presidente della Commissione Pace, Diritti Umani, Relazioni Internazionali, Immigrazione” spiega Tommaso Grassi di Firenze riparte a sinistra.

“Se lei ha le idee confuse e non riesce a comprendere la differenza tra dichiararsi contrario alle discriminazioni per l’orientamento sessuale e chiedere che il sindaco prenda posizione a favore della proposta di legge, bloccata da anni dopo l’approvazione alla Camera, che schierandosi contro l’omofobia e la transfobia introdurrebbe nella normativa e legislazione nazionale il reato di discriminazione e istigazione all’odio e alla violenza omofobica: la prima posizione può essere assunta da chiunque perché non comporta impegno diretto, la seconda azione invece richiede una attenzione e una politica che, visto l’esito della votazione e il successivo comunicato stampa di Perini, dubitiamo possa essere richiesta a chi non riesce a capire le differenze sostanziali. Il PD – conclude Tommaso Grassi – ponga rimedio a questa situazione imbarazzante nella Commissione Pace, Diritti Umani, Relazioni Internazionali, Immigrazione”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising
Advertisements