Firenze Un fine settimana originale con la 590° edizione della Fiera Antiquaria

da


Tanti gli eventi in programma a fare da cornice alla storica manifestazione aretina

Il Comune di Arezzo, in collaborazione con l’Associazione Culturale Bistrout Mercato delle Pulci e con tante altre realtà aretine e non solo, ha voluto dare un nuovo volto alla tradizionale Fiera Antiquaria, giunta oramai alla sua 590° edizione. Infatti, il 1 e il 2 Luglio, ai quasi 400 espositori che popoleranno le principali vie e piazze del centro della città, si aggiungeranno numerosi eventi per tutti i gusti e per tutte le età.

Si parte sabato 1 Luglio con il percorso di rigenerazione urbana dell’ex Caserma dei Carabinieri di Sansepolcro, la mostra AGIBILE e il progetto Art Sweet Art. Il pomeriggio e la sera saranno dedicati alla musica, prima con il coro di musica sacra “O Dulcis Amor”, a cura di VisCantus Ensemble Vocale diretto da Silvia Vajente e poi con l’aperitivo di gala anni Venti organizzato in Fortezza con la Daisy Swing Orchestra e i FactoriDJs a cura di Mengo Music Fest e Factori. La giornata di domenica 2 Luglio, invece, partirà con il Teatro dai Balconi a cura di RumorBianc(o) e continuerà con il workshop internazionale con il Maestro di danza Yanix Mintzer a cura di Spazio Seme, con una lezione concerto ispirata ai viaggi in Italia di Nietzsche del professore Simone Zacchini dell’Università di Arezzo e infine con uno spettacolo sui trampoli dedicato al tema della memoria e della nostalgia organizzato da Pindarico. Inoltre, durante entrambe le giornate del fine settimana della Fiera Antiquaria ci sarà il Raduno dei Dandy, l’estemporanea di pittura, la caccia al tesoro per i più piccoli, la maratona di scatti fotografici con premiazione e mostra, Vinili in Fiera a cura di Inkorsivo e Rooftop e l’esposizione della collezione di tappeti antichi orientali. Da non dimenticare anche le mostre sui primi del Novecento con Maccari e Kostabi e le visite guidate della città con itinerari nascosti a cura del Centro Guide di Arezzo e Provincia e Across Tuscany Tour Operator.  Spazio anche al collezionismo aretino con il MUNACS e ai prodotti tipici della provincia con un Brunch di degustazione presso la piazzetta delle Logge del Grano.

Inoltre, presso la Casa Museo Ivan Bruschi si terrà sabato 1 Luglio il primo appuntamento di “Lezioni di Yoga ad Arte” in compagnia del Maestro Giuseppe Storani. L’obiettivo di questo primo incontro, così come anche degli altri due che avranno luogo sempre nel mese di Luglio, è di mescolare l’arte dello yoga all’arte delle collezioni esposte nel Museo. Due, invece, saranno le esposizioni alla Galleria Ivan Bruschi in Piazza San Francesco. La prima è la mostra  “I gioielli di Bino Bini – Arezzo e la UNOAERRE nel Centenario della nascita” che racconta uno spaccato di vita di una delle aziende storiche del territorio con manufatti di alta oreficeria progettati dall’orafo, scultore, medaglista e incisore di Zecca, Bino Bini. La seconda esposizione è la celebre video installazione di Bill Viola “Tristan’s Ascension” che, in collegamento con la grande mostra monografica sull’artista in corso fino al 23 luglio a Palazzo Strozzi a Firenze, ha già riscosso un ottimo consenso.

Il FotoClub La Chimera presenta la mostra fotografica di Massimo Guadagni “La Fiera Antiquaria di Arezzo”. Presso le Logge Vasari, in Piazza Grande 21, verranno ripercorsi i momenti più importanti e significativi di questa storica manifestazione aretina attraverso una delle arti più importanti, la fotografia.

Arriva grazie al Museo dei Mezzi di Comunicazione la grande mostra “Il cinema ritrovato – tra emigrazioni e ritorni”: in programma dal 1 Luglio al 15 agosto presso il Palazzo della Fraternita dei Laici, questo percorso espositivo ricostruito da Fausto Casi, ci racconta la vita di Francesco Bernasconi, pioniere del cinema muto e mette in mostra alcune macchine per proiettare i film muti che si pensava non esistessero più. Così, uno dei Palazzi più importanti della città, si arricchisce di un’altra iniziativa di grande valore. Ricordiamo, infatti, che è ancora possibile visitare anche il percorso espositivo dedicato a “I tesori di Arezzo” e la nota statua bronzea della Minerva.

La Fortezza Medicea ospita la mostra di Ugo Riva “La Porta dell’Angelo”, organizzata dal Comune di Arezzo e curata da Vittorio Sgarbi. Composta da 22 sculture e 7 disegni, nasce da tecniche raffinate di abbinamento e contrasto tra diversi materiali come terracotta e bronzo, in una simbiosi fra religioso e laico che colpisce per significati e bellezza.

Fino al 2 Luglio le ultime possibilità per ammirare la mostra dedicata al grande Maestro, Premio Nobel per la letteratura, Dario Fo, realizzata presso il Palazzo Chianini Vincenzi Galleria d’Arte “La Chimera” dall’Associazione Culturale Editebro in collaborazione con la Compagnia Teatrale Fo-Rame.

Una Fiera più bella e originale che mai, non potete perdervi un’occasione del genere per visitarla!

Fonte: Comune di Arezzo