[Lucca] lucca – Emergenza idrica: no al consumo di acqua potabile per scopi diversi da quelli igienici e domestici

da
Advertising

Lucca –

Emergenza idrica: no al consumo di acqua potabile per scopi diversi da quelli igienici e domestici

il sindaco firma l’ordinanza per contenere il consumo d’acqua su tutto il territorio

comunale.6f09e3b424e67f476eec6f2449869140

E’ vietato su tutto il territorio comunale l’utilizzo di acqua potabile prelevata dall’acquedotto

per scopi diversi da quelli igienici e domestici.

Lo dice un’ordinanza firmata in queste ore dal sindaco che tiene conto della dichiarazione

dello stato di emergenza idropotabile effettuata dall’Autorità Idrica della Toscana nelle

scorse settimane e del fatto che anche i temporali di questi ultimi giorni non mutano il

quadro generale del periodo estivo, dove a fronte della scarsità di piogge si registra un

aumento della richiesta d’acqua, sia per scopi idropotabili che agricoli.

Quindi, a partire da oggi e fino a quando persisteranno le attuali condizioni critiche, si

potrà usare l’acqua dell’acquedotto solo per scopi domestici e igienici, mentre non si potrà

utilizzarla per riempire piscine o per innaffiare orti e giardini.

Sono esclusi dal divieto i parchi e i giardini pubblici, per i quali tuttavia l’Opera delle Mura

deve limitare al minimo l’utilizzo di acqua potabile, riducendo le annaffiature e utilizzando

quanto più possibile acqua proveniente da fonti di approvvigionamento diverse

dall’acquedotto pubblico.

La stessa ordinanza invita i cittadini a limitare al minimo indispensabile il consumo di

acqua, anche per uso potabile, e a non lasciare aperte, al termine del loro utilizzo, le

fontanelle pubbliche, in modo da evitare inutili sprechi.

Per i trasgressori dell’ordinanza sono previste sanzioni amministrative che variano da 25 a

500 euro.

Fonte Verde Azzurro

Advertising