MODENA – MODENA PARK / 6 – “A DAY IN MODENA” SUGLI SCHERMI E SUL PALCO

da
Advertising

“A day in Modena”, video di promozione della città realizzato dal servizio comunicazione del Comune, sarà proiettato sui megaschermi del palco di “Modena Park” e su quelli allestiti nelle piazze. Nel frattempo, fanno registrare grandi numeri il sito internet “Modena Park” di informazioni utili aggiornate in tempo reale per chi raggiungerà Modena per il concerto dell’1 luglio (oltre 197mila contatti diversi e 350mila visualizzazioni, nell’ultima settimana circa 400 persone collegate al minuto), e il sito destinato ai visitatori “VisitModena” (circa 45mila contatti diversi e 100mila visualizzazioni), affiancati dall’utilizzo di social media come twitter e facebook. E, per non trascurare la comunicazione più “tradizionale”, vengono diffusi a migliaia opuscoli turistici su Modena caratterizzati con il richiamo a “Modena Park” (5mila) e attraverso una pluralità di canali (luoghi d’interesse turistico, punti informativi, volontari, alberghi, associazioni e privati che gestiscono i parcheggi) specifiche cartine “a strappo” (50mila), allargate ai luoghi dell’evento, con evidenziate le attrattive turistiche in centro storico e non solo.

“In questi giorni, con Modena Park, la città è sempre più al centro dell’attenzione delle televisioni e dei media locali e nazionali. E Modena – dice Ludovica Carla Ferrari, assessora alla Promozione della città e al turismo – è pronta a dimostrarsi accogliente verso i tanti che verranno per vivere con noi, in equilibrio e sicurezza, una grande festa allargata al centro e alla città. L’obiettivo è mostrare a tutt’Italia che Modena è bella, accogliente, da scoprire, un luogo dove si vive bene”.

Infatti, mentre l’attenzione dei 220mila al parco e dei tantissimi che seguiranno “Modena Park” nei cinema e in tv sarà concentrata sul palco dove Vasco Rossi celebra in musica 40 anni di carriera, saranno proiettate le immagini di “A day in Modena”, tre minuti e 24 secondi per raccontare in un video quello che può accadere a Modena nell’arco di un giorno: più di 60 location diverse per conoscere la città attraverso i suoi luoghi – da piazza Grande al Mef, dal Mercato Albinelli alla Casa Museo Pavarotti – e raccontare lo stile di vita di una Modena bella, piacevole, culturale, sportiva, turistica, dove stare, bere e mangiare bene.

“Dopo il concerto – conclude l’assessora Ferrrari – lavoreremo per mettere a frutto ed investire nel medio periodo la visibilità che ha avuto Modena. Il sistema della ricettività, quello del commercio, quello dei locali e dei servizi al pubblico stanno dando prova di grande forza e capacità di collaborare”.

Advertising