[REGIONE LIGURIA] Sanità: vicepresidente Viale replica a Capogruppo Pd: “E’ rimasta alla fotografia di tre anni fa con servizi t…

da
Advertising

“In due anni approvate tre leggi di riforma del Ssr e posto rimedio a macroscopiche lacune ereditate”

Genova. “La capogruppo del Pd è rimasta alla fotografia della sanità di tre anni fa quando c’era lei e il suo partito al governo di questa regione. In effetti quando mi sono insediata ho trovato servizi tagliati e personale ridotto all’osso, con lacune macroscopiche che abbiamo ereditato, in particolare nello spezzino, e alle quali abbiamo posto rimedio. Inoltre, in due anni, dopo il Libro bianco, sono state approvate ben tre leggi di riforma del sistema sanitario regionale, con la nascita di Alisa, la riforma del sistema sociosanitario e del sistema di autorizzazione e accreditamento”. Così la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Viale replica alla capogruppo Pd in merito alla situazione della sanità spezzina.

“La fotografia tracciata dalla capogruppo Pd è evidentemente quella di tre anni fa, quando c’era lei e il suo partito al governo di questa Regione. Alla Paita voglio ricordare che quando c’era il Pd alla guida della Liguria sono stati chiusi più di 100 posti letto della sanità spezzina: in due anni la Giunta Toti ha invertito questa tendenza negativa con l’apertura di 19 nuovi posti letto. Negli anni in cui il Pd ha aministrato la sanità ligure si registrava, ogni estate, la chiusura di circa 40 posti letto per effetto degli accorpamenti: oggi quegli accorpamenti stati ridotti al minimo per garantire la continuità dei servizi (quest’estate saranno temporaneamente accorpati solo 12 posti letto in tutta la Asl). La capogruppo Pd dovrebbe, poi, guardare con attenzione i bilanci della Asl 5: nei dieci anni di amministrazione Pd sono state costantemente e continuamente tagliate le risorse destinate al personale. Al contrario, nel bilancio consuntivo del 2016 e nel preventivo 2017 torna finalmente il segno più accanto alla voce del personale. Senza contare che la Giunta Toti, dopo decenni di mancate risposte di cui il Pd ha la responsabilità, ha sbloccato il concorso per gli infermieri e entro il 2017 saranno assunti almeno 100 professionisti su tutto il nostro territorio, di cui 15 proprio nello spezzino, dove, rispetto alle 50 deroghe richieste, ne abbiamo autorizzato altre 14 per l’ospedale di Sarzana, risolvendo il problema della mobilità”.

Fonte: Regione Liguria

Advertising