[REGIONE LIGURIA] Ericsson: il presidente Toti e l’assessore Rixi incontrano i sindacati

da
Advertising

Presidente Toti, sindaco Bucci e assessore Rixi scrivono a ministro Calenda: intervenga per congelare licenziamenti


Genova. Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi hanno incontrato oggi i rappresentanti dei sindacati confederali per fare il punto sulla vertenza Ericsson.

Nel corso della riunione, i sindacati hanno riferito circa l’incontro avvenuto al Mise con il Capo di Gabinetto del ministro Calenda a cui hanno chiesto di esercitare ogni possibile forma di influenza affinché vengano congelate le lettere di licenziamento relative al piano di esuberi presentato dall’azienda e affinché Ericsson torni a sedere a un tavolo di negoziati con le istituzioni locali e nazionali per rivedere l’impianto stesso del piano. Regione Liguria, dal canto suo, d’intesa con il sindaco di Genova Marco Bucci, ha inviato una analoga richiesta al ministro Calenda, ribadendo la propria “piena disponibilità a mettere in campo tutti gli strumenti a disposizione al fine di mitigare l’impatto produttivo e occupazionale dei progetti di Ericsson sul territorio ligure”. Nella lettera il governatore, il sindaco di Genova e l’assessore Rixi sollecitano anche “la convocazione nel più breve tempo possibile di una riunione con tutte le parti interessate, al fine attivare le procedure operative e gli accordi di programma necessari alla partenza dei piani di sviluppo nelle aree di crisi semplici e complesse della nostra regione”.

Le delegazioni sindacali hanno altresì consegnato alla presidenza della Regione i profili professionali delle categorie interessate dal piano di esuberi, al fine di attivare procedure di monitoraggio con le associazioni datoriali interessate, così come previsto dall’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio regionale il 6 giugno scorso.

Le parti si sono date appuntamento per nuovo confronto entro non oltre fine del mese di luglio, pronte a riconvocarsi all’occorrenza nel caso in cui giungessero novità sul fronte aziendale o sul fronte di interlocuzione romana.

Fonte: Regione Liguria

Advertising