[REGIONE PIEMONTE] Muoversi con leggerezza, progetto Experimenta al Museo dell’Automobile

da

La si può definire una mostra dedicata ai giovani quella che il Museo Nazionale dell’Automobile ospita dal 5 luglio al 12 novembre 2017, dal titolo “Muoversi con leggerezza. L’auto e la mobilità: ieri, oggi e domani“, un percorso espositivo di divulgazione scientifica e tecnologica interattiva.

Realizzata in collaborazione con il progetto Experimenta della Regione Piemonte. Museo di Scienze Naturali, l’esposizione è costituita da 7 exhibit, ciascuno dei quali, con un approccio interattivo e didattico, illustra le tematiche fondamentali da affrontare nella progettazione di un’automobile: la sicurezza, l’affidabilità, i motori, i materiali, i consumi, le emissioni, le tecnologie elettroniche e informatiche, il comfort, il riciclo. L’obiettivo comune è quello di trasmettere le conoscenze scientifiche e tecnologiche utili ad immaginare il futuro delle innovazioni dell’automobile e delle trasformazioni culturali della mobilità sostenibile.

Il progetto di divulgazione scientifica interattiva è rivolto a tutti, con un particolare riguardo ai ragazzi in età scolare, e ha lo scopo di trasmettere e comunicare alcuni temi già trattati nel percorso museale del Mauto, con particolare attenzione all’importanza dell’utilizzo di fonti di energia alternativa e della riqualificazione delle materie prime attraverso il riciclo. Il tema dell’auto del futuro e del futuro dell’auto (o, più in generale, del futuro della mobilità) è approfondito in una sezione speciale del percorso, allestita grazie alla collaborazione di Italdesigna. Altrettanto innovative, le vetture esposte Idra 11 (2011) e Idra Kronos (2016), realizzate dal Team H2politO del Politecnico. In particolare, Idra Kronos è il prototipo salito nel 2016 sul gradino più alto del podio della Shell Eco-marathon di Londra, la gara dove vince chi consuma di meno.

Valore aggiunto di questo importante progetto di divulgazione scientifica è la contestuale attivazione di progetti di alternanza scuola-lavoro: circa 60 ragazzi e ragazze, provenienti da tre istituti d’istruzione superiore torinesi – Avogadro, Primo Levi e Primo Liceo artistico – si alterneranno fino a novembre, diventando “divulgatori scientifici” per accompagnare i visitatori nel percorso interattivo della mostra e, gestendo gli exhibit, trasmetteranno i concetti fondamentali trattati nei temi del percorso museale del Mauto.

Maggiori informazioni 

Author Donatella Actis Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA