[REGIONE PIEMONTE] Riaperti i finanziamenti alle nuove imprese ed ai neo autonomi

da

Le imprese piemontesi di nuova costituzione e i neo lavoratori autonomi possono presentare domanda di finanziamento a tasso agevolato per realizzare investimenti, sostenere le spese legate all’attivazione e adeguamento di locali e impianti e alla realizzazione del sito Internet, e per ottenere le garanzie per l’accesso al credito previste dalle legge regionale n.34/2008 “Misure a favore dell’autoimpiego e della creazione d’impresa”.

Le domande devono essere presentate entro 24 mesi dalla data di costituzione dell’impresa o dell’attribuzione della partita Iva alla direzione Coesione sociale della Regione Piemonte usando i moduli pubblicati su www.regione.piemonte.it/lavoro/. Le società e i lavoratori autonomi per cui i 24 mesi di attività scadono tra il 9 febbraio e il 29 giugno 2017 possono presentare domanda, in deroga ai termini, fino al 30 settembre 2017.

L’iniziativa è riservata alle misure le società individuali, di persone, di capitali e a responsabilità limitata semplificata con sede in Piemonte che nella composizione abbiano soggetti appartenenti ad almeno una di queste categorie: inoccupati e disoccupati in cerca di occupazione, occupati con contratti di lavoro che prevedono prestazioni discontinue o a rischio di disoccupazione, persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale e, per la prima volta, anche soggetti che intendono intraprendere un’attività di autoimpiego.

Il finanziamento a tasso agevolato va da un minimo di 10.000 a un massimo di 120.000 euro per le imprese e da un minimo di 5.000 a un massimo di 60.000 euro per i lavoratori autonomi, copre fino al 100 per cento degli investimenti e delle spese ritenute ammissibili ed è composto al 50 per cento da fondi regionali a tasso zero e al 50 da fondi bancari convenzionati. E’ previsto un meccanismo premiale se a presentare domanda sono imprese a conduzione o a prevalente partecipazione femminile o lavoratrici autonome: in questo caso la quota di finanziamento regionale a tasso zero sale al 60%. Con la domanda di finanziamento, le imprese e i lavoratori autonomi possono richiedere anche una garanzia a copertura dell’80% della quota di finanziamento erogata con fondi bancari.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA