Firenze Torna Vinoè, alla Leopolda la due giorni dedicata alle eccellenze enologiche italiane e internazionali

da
Advertising

Una due giorni di rossi, bianchi e bollicine con oltre 600 etichette coinvolte all’insegna dell’eccellenza enologica italiana e internazionale. È Vinoè, la kermesse organizzata dalla Fisar-Federazione italiana sommelier albergatori ristoratori che torna a Firenze dopo il debutto dello scorso anno. L’appuntamento, in programma alla Stazione Leopolda il 5 e 6 novembre, è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re.

“Un evento dai numeri importanti – ha detto l’assessore Del Re – che già alla prima edizione ha fatto registrare oltre 6mila ingressi mettendo al centro uno dei punti forti della tradizione fiorentina e toscana. Un elemento identitario in grado di avvicinare al nostro territorio turisti da ogni parte del mondo puntando sulla qualità. Tutti aspetti che questa Amministrazione vuole tutelare, anche grazie alle modifiche apportate di recente al regolamento Unesco per valorizzare le realtà tipiche della nostra cultura”.

La seconda edizione di Vinoè chiama a raccolta produttori indipendenti e grandi etichette, appassionati e operatori del settore per portare il pubblico alla scoperta delle eccellenze italiane e internazionali. Tavole rotonde, cooking show per scoprire abbinamenti e nuovi sapori, degustazioni verticali guidate dai sommelier Fisar e dedicate ai più importanti vitigni nazionali e internazionali e oltre 150 banchi d’assaggio. Quest’anno Fisar propone un abbinamento tra l’eccellenza del vino italiano e una cucina ricca di contrasti, in un viaggio sensoriale attraverso territori e zone vitivinicole pregiate e meno conosciute. (sc)

 

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising
Advertisements