PORCARI Morto improvvisamente il padre del blogger Gabriele Del Grande – Cronaca

da

Porcari (LUCCA) –


LUCCA. “In un attimo ti cambia la vita. Massimo ci ha lasciati! Anche se ci sarà ancora vicino in un’altra dimensione”. Manca poco a mezzanotte di mercoledì 5 luglio quando Sara Urro, moglie di Massimo Del Grande e madre di Gabriele Del Grande,
il blogger rimasto due settimane ostaggio della polizia turca
, posta su Facebook poche parole per annunciare la morte improvvisa del marito.


Massimo Del Grande è morto per una malattia fulminante, che lo ha stroncato nel giro di 48 ore. E’ morto all’ospedale di Cisanello di Pisa dove era ricoverato. Non aveva ancora compiuto 59 anni. Con la moglie gestiva L’Antica Osteria, un ristorante molto conosciuto a Panicagliora, nella zona di Marliana.


Una morte improvvisa con l’intera comunità di Panicagliora attonita nel trovare chiuso quello che per molti era più di un ristorante, ma un punto di riferimento e un luogo di ritrovo in una frazione che lentamente si sta spopolando. Una chiusura dal sapore tragiamente opposto a quella del 24 aprile scorso, quando Massimo Del Grande e la moglie Sara Urro furono svegliati di primo mattino, avvisati dal ministro Angelino Alfano della liberazione del figlio.

Del Grande, i genitori rientrano a casa in lacrime: “Ce l’abbiamo fatta!” Al padre Massimo vengono gli occhi lucidi mentre racconta come le prime parole del figlio rientrante dal fermo in Turchia siano state per la compagna e per i suoi due bambini. A Panicagliora (Pistoia) sono tornati i genitori di Gabriele Del Grande, ricevuti dagli applausi dei vicini e dalla piccola cagna Zara che ha rincorso l’auto sulla quale viaggiavano. “Gabriele è tosto – ha detto il padre – è quello di sempre ed è ancora più forte se possibile”. La madre Sara, invece, lo incoraggia ad andare avanti nel suo mestiere: “Non è più in fermo, è libero. Perché non dovrebbe partire ancora?”. Dopo aver ringraziato il ministero degli Esteri per il rilascio di Gabriele, infine, i genitori hanno dedicato un pensiero agli altri giornalisti fermati in Turchia: “Ricordiamoci di loro – hanno spiegato – e ci auguriamo che la politica e i mass media non si dimentichino degli altri”.Video di ANDREA LATTANZI


Un uomo buono, la colonna portante di una famiglia numerosa. In grado di gestire la tensione dei giorni di prigionia di Gabriele, senza mai piegarsi. Senza mai rinunciare ad aprire il bar ristorante dove Massimo Del Grande viveva ormai da tempo dopo aver abitato anche con Gabriele e il resto della famiglia a Pietrabuona, nel Comune di Pescia. Tra il Comune di Montecarlo e Porcari, però, Gabriele Del Grande era cresciuto da piccolo e il padre Massimo si era sempre impegnato, per lavoro e nel mondo dell’associazionismo, anche in questa zona della Piana Lucchese.  


Sono già centinaia i messaggi di cordoglio arrivati alla moglie e ancora di più sul profilo Facebook di Massimo Del Grande. Scomparso meno di tre mesi dopo aver combattuto una battaglia, divenuta mondiale, per la liberazione del figlio Gabriele.

Massimo Del Grande e la moglie Sara...
Massimo Del Grande e la moglie Sara Urro di fronte all’Antica Osteria a Panicagliora (Foto Nucci)

Fonte: Il Tirreno