[REGIONE PIEMONTE] Finanziamenti per progetti su beni confiscati alla mafia

da
Advertising

Entro la fine dell’estate il Piemonte si doterà di un bando rivolto ai Comuni per l’erogazione di contributi per progetti sociali e di riutilizzo di beni confiscati alla mafia. Un ambito che tocca 63 Comuni della regione e coinvolge 145 immobili già destinati. È quanto emerso dalla Commissione consiliare per la promozione della Legalità che si è riunita mercoledì 12 luglio alla presenza del presidente della Regione, Sergio Chiamparino.

“Il bando prevederà un fondo di 200 mila euro – ha spiegato Chiamparino durante l’illustrazione delle linee guida – con una quota di cofinanziamento a carico del Comune del 50%. Non abbiamo previsto limiti minimi, ma il tetto massimo sarà di 50 mila euro. Le spese oggetto di contributo saranno di due tipi: ristrutturazione di immobili e progetti di socializzazione. Abbiamo l’obiettivo di non limitarci al recupero delle strutture, ma vogliamo favorire progetti in diversi ambiti, emergenza abitativa, politiche socio-assistenziali, accoglienza dei rifugiati”.

La proposta di deliberazione verrà discussa nella riunione della Giunta regionale di lunedì 24 luglio, a quel punto la parola passerà al Consiglio regionale per l’approvazione definitiva.

 

Author Sara Tabone Questo indirizzo email è protetto dagli . È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Fonte: Regione Piemonte
Fonte: ANSA

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.