[REGIONE UMBRIA] PRIMA COMMISSIONE: CENTRI PER L'IMPIEGO, SANITÀ E AGENDA DIGITALE – LE LINEE GUIDA STRATEGICHE PER LO SVI…

da
Advertising

(Acs) Perugia, 12 luglio 2017 – La Prima commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, si è occupata questa mattina di Agenda digitale e Linee guida strategiche per lo sviluppo della società dell’informazione. L’assessore Antonio Bartolini e i funzionari responsabili dei diversi settori coinvolti hanno illustrato i punti centrali delle azioni messe in atto dalla Giunta regionale, con particolare riferimento a sanità digitale e centri per l’impiego.

Durante i lavori è stato spiegato che l’AGENDA DIGITALE persegue la crescita socio economica dell’Umbria attraverso 3 “chiavi per il futuro” (servizi disegnati intorno alle esigenze dei cittadini, cambiamento tecnologico e organizzativo, apertura alla collaborazione e al cambiamento) che mirano ad unire pubblico e privato attivando azioni che puntano a valorizzare cinque missioni: Capitale umano e uso di internet; Imprese ed integrazione delle tecnologie digitali; Territori smart e qualità della vita; Servizi pubblici digitali; Connettività per la banda ultralarga.

L’INVESTIMENTO COMPLESSIVO allocato su progetti nel periodo 2014-2017 è di circa 31 milioni, con un forte incremento dell’investimento in agenda digitale (21 milioni). Nella scorsa legislatura sono stati di circa investiti 46 milioni per la banda ultra larga mentre nella nuova legislatura (2015/2020) ne sono previsti 56.

Grande importanza riveste la COMUNICAZIONE degli obiettivi dell’Agenda digitale, per questo è stata creata un’area tematica dedicata all’Agenda digitale all’interno del sito istituzionale della Regione (https://goo.gl/4S1ieZ), sono stati pubblicati degli open data nell’apposito repertorio regionale, verrà presto rilasciata una “app” dell’Agenda digitale dell’Umbria ed è prevista la partecipazione al Forum Pa di Roma.

Per implementare la SANITÀ DIGITALE è stata creata una infrastruttura in grado di offrire nuovi servizi: facilitazioni per i cittadini che devono prenotare gli esami, pagamento online e ritiro dei referti via internet, numero unico per prenotazioni e disdette di visite ed esami. È invece ancora in fase di sperimentazione il fascicolo sanitario, per il quale è stato necessario affrontare vari ambiti legati al problema della privacy, che conterrà le informazioni base del cittadino raccolte dai medici di famiglia ed anche i referti di laboratorio delle Asl.

Nel settore delle politiche per il LAVORO, anche se ancora il passaggio dei centri per l’impiego alle Regioni non è stato completato, sia come risorse finanziarie che come individuazione di standard omogenei da garantire in tutto il Paese, ci sono stati interventi nei Centri per l’impiego, con l’attivazione del portale “Lavoro per te”, per offrire servizi online ai cittadini senza la necessità di recarsi fisicamente ai centri per l’impiego. Nel portale ci sono servizi per il lavoro rivolti a cittadini e imprese, che possono inserire offerte di lavoro ed una propria vetrina aziendale. Il lavoro di aggiornamento in atto porterà all’introduzione di nuove funzionalità online: valutazione delle proprie competenze, offerte dei corsi di formazione, servizi di supporto nelle fasce deboli e servizio di inclusione attiva, servizio di messaggistica che avvertirà di nuove offerte di lavoro coerenti con la propria ricerca di lavoro. MP

Fonte: Regione Umbria

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.